Utente
Buongiorno,
Sono Alessandro, obeso, purtroppo ho ripreso a fumare da poco (fumo poco, però fumo purtroppo, ho provato a smettere con la sigaretta elettronica ma non sono riuscito)
Peso 130 kili per 1,75, ho appena perso 30 kili e sono in attesa (a maggio) di un intervento di chirurgia bariatrica.
Ho fatto le analisi specifiche che ancora non mi sono arrivate, però per scrupolo ho fatto anche l'emocromo completo.
Risultano tutti i valori nella norma, solo l'ematocrito e i globuli rossi risultano più alti.
L'Ematocrito da è 48.5 ma il massimo è 48 e i globuli rossi 5,84 ma il massimo è 5.60.
Come ho detto tutti gli altri valori sono entro i limiti.
Posso aggiungere che al giorno delle analisi, erano 3 giorni che non dormivo a causa di un dolore dovuto ad un ernia L5 S1.
Due giorni prima avevo fatto una puntura di voltaren ma che si è rilevata inutile.
Prendo come farmaci enapren e bisoprololo per tenere sotto controllo la pressione che è leggermente alta.
Non sono diabetico, e il medico mi bacchetta perchè mi dice che bevo poco.
In effetti, soprattutto d'inverno, bevo pochissimo, a 5 bicchieri d'acqua al giorno non ci arrivo. Ma non ci riesco perchè non ho lo stimolo.
Sto seguendo una dieta molto rigida, non mangio pasta e pane, diciamo che faccio una dieta da vegano ma ogni tanto una fetta di carne la mangio.
Posso dire che da quando ho cambiato dieta urino molto di più, e l'urina è limpida.
E' la prima volta che trovo questi valori alti, quindi volevo sapere se non c'è da preoccuparsi o devo fare qualcosa per rimediare.

Grazie dell'attenzione

[#1]  
Attivo dal 2007 al 2020
Salve,
un mezzo punto di ematocrito superiore al limite massimo del range di normalità, è clinicamente insignificante.
Tanto più che lei oltre al peso ha scelto di farsi del male fumando.
le sue escursioni respiratorie sono già limitate, lei ci aggiunge il monossido di carbonio della sigaretta, desatura e per compenso produce più globuli rossi.
La desaturazione e la nicotina agiscono anche sull'endotelio dei vasi ad alta pressione di perfusione con induzione di lesioni ateromasiche sia alle corononarie che al circolo cerebrale.
Quindi, lasciando da parte il cancro che è sempre dietro l'angolo con le sigarette, lei aggrava il suo rischio cardiovascolare, tenendo conto che dovrà subire un intervento chirurgico.
Alla terapia che assume non sarebbe sbagliato aggiungere una statina di ultima generazione, indipendemtemente dai valori di colesterolo, per sfruttarne l'azione endotelio protettiva e la dimostrata capacità di ridurre gli eventi cardio - cerebrovascolari ca. del 30%, che non è affatto poco.
E' fondamentale che lei beva almeno 2 litri di acqua al giorno, per preservare la funzionalità renale: provi a renderla più palatabile con un pò di succo di limone o altro e vedrà che berrà più volentieri.
Stia attento che la P.A. sia sempre <120/70 mmhg.
Così potrà giungere all'intervento nelle migliori condizioni.
Tornando alla sua domanda, se smette di fumare anche il suo ematocrito si ridurrà.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.

[#2] dopo  
Utente
Grazie della risposta.
Sto molto attento alla pressione, anche perchè soffro di ansia e quindi la misuro spesso.
Quindi oltre allo smettere di fumare che è quello che farò nel più breve tempo possibile, anche se dieta e smettere di fumare nello stesso tempo è dura!
Avevo smesso, era da più di un anno che usavo l'elettronica, poi si è rotta...e ho fatto la fesseria di fumare una sigaretta vera...poi un'altra. E' molto poco in effetti che ho ricominciato, sarà un mese, comunque un pacchetto mi dura 3 o 4 giorni. Non sono un fumatore accanito diciamo, anche se so che non devo proprio.
Volevo chiederLe, anche per i globuli rossi è la stessa cosa? E' comunque qualcosa di non preoccupante?

[#3]  
Attivo dal 2007 al 2020
L'Ematocrito è direttamente proporzionale al numero dei globuli rossi.
Smetta di fumare oggi: quella elettronica è dannosa quanto quella tradizionale.
Lei ha già diversi problemini: non se ne crei altri con il fumo....
cari saluti,
Dott. Caldarola.