Utente
Buonasera,da qualche mese ormai accuso alcuni sintomi infatti ho soprattutto nella zona dell'avambraccio cosce e glutei dei punticci rossi che a volte presentano anche pus ,che il mio medico ed un allergologo hanno attribuito ad una follicolite e che ho trattato con antibiotico e schiuma cortisonica per un periodo sono stato meglio ma ora stanno ricomparendo anche se in minor numero rispetto a prima.Oltre a questo ho dei linfonodi paplpabili al livello del collo e dell' inguine mi sono quindi sottoposto ad ecografia ed il referto recita"Nei comuni punti di repere del collo e regioni sovraclaveari presenza di alcuni linfonodi ovalari ipoecogeni del diam di 3-6 mm riferibili a linfonodi reattivi di significato non patologico""Nella zona inguinale presenza di alcuni minuti linfonodi diam di 6-8 mm riferibili a linfonodi reattivi di significato non patologico"non capisco però cosa abbia provocato una reattività cosi prolungata.
Oltre a ciò di solito a metà pomeriggio sento sempre un senso di calore soprattutto agli occhi e misurando la temperatura trovo quasi sempre una temperatura tra i 36,8 e i 37 che poi andando verso la sera scende fino ad arrivare a 36 circa mentre la mattina è sempre nella norma 36 massimo 36,3. Ho effettuato emocromo tutti i valori nei range di normalità ed esami ematochimici da cui è emerso come unico valore fuori dalla norma la sideremia 238 ( 35-160). Vorrei chiedervi se dovrei effettuare altri accertamenti in quanto sono molto preoccupato perché so che erezioni cutanee ,linfonodi gonfi e febbricola sono molto spesso ascrivibili a malattie gravi come leucemie e linfomi.Specifico anche che ho già avuto la mononucleosi circa 10 anni fa.
Vi prego di darmi qualche indicazione perché sono molto preoccupato.

[#1]  
Attivo dal 2007 al 2020
Salve,
l'unica cosa che le consiglio è di fare verificare al dermatologo la sua follicolite, che potrebbe essere causa della insignificante poliadenopatia reattiva.
Inoltre ripeta la sideremia, per scludere che si tratti di un valore derivante dall'emolisi del campione, e dosi la Ferritina e la transferrina (TIBC compresa).
Per il restante lasci stare tumori, linfomi, leucemie e la mononucleosi di 10 anni fa.
Facci sapere se vorrà.
Saluti,
Dott. Caldarola.

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta, sulle analisi che ho effettuato è presente solo il dato relativo alla transferrina totale che è di 240,00 mg/dL (200-360) non c'è la ferritina.Per quanto riguarda la temperatura corporea lei pensa sia irrilevante che in alcuni momenti della giornata si aggiri sui 36,8-37?

[#3]  
Attivo dal 2007 al 2020
Certo,
è del tutto irrilevante.
La transferrina è perfettamente normale.
cari saluti,
Dott. Caldarola.

[#4] dopo  
Utente
Le rivolgo un' ultima domanda se permette, se non fosse derivante da emolisi del campione, quel valore di soderemia potrebbe essere preoccupante?

[#5]  
Attivo dal 2007 al 2020
E' la Ferritina che indica se c'è eccesso di ferro di deposito.
E quindi se è molto alta bisogna indagare.
La sideremia è semplicemente la valutazione del contenuto di ferro nel siero in un dato momento.
Faccia gli esami che le ho consigliato e poi ne riparliamo.
Buona serata,
Dott. Caldarola.

[#6] dopo  
Utente
La ringrazio, cercherò di effettuare gli esami che mi ha consigliato il prima possibile.

[#7] dopo  
Utente
Cercherò di convincere il mio curante per farmeli prescrivere in quanto lui non ha dato peso al dato dicendomi che sarebbe stata pericolosa nel caso fosse stata bassa.