Utente
Buongiorno Dottori, Vi scrivo perché venerdì sera ho avuto un rapporto protetto con una "donna". Ci siamo limitati alla masturbazione praticata da lei senza che io indossassi il preservativo e poi alla penetrazione vaginale (ho finito dopo circa 30/40 secondi perché eravamo in un parcheggio e c'erano persone). A fine rapporto il preservativo era perfettamente integro e questo dovrebbe farmi stare più che tranquillo ma parlando con un mio amico ho saputo che quella persona ha cambiato sesso e si è prostituita per anni! Questa cosa mi ha tolto il sonno e lucidità e non riesco a stare tranquillo. Ora mi chiedo, aldilà dell'uso del profilattico, quanto è rischioso fare sesso con una persona che ha fatto la vaginoplastica? È da considerare un rapporto identico a quello con una donna o più rischioso? Posso stare tranquillo per le mst? Devo fare esami clinici? Grazie per l'attenzione.

[#1]  
Attivo dal 2007 al 2020
Salve,
il problema non è la vaginoplastica.
Semmai il problema è la condotta di vita della signora.
Che sicuramente quando è stata sottoposta all'intervento è stata testata per HIV/HBV/HVC e Sifilide.
Il fatto che lei abbia avuto un rapporto con la protezione del condom la mette al riparo dalla trasmissione di MST, ovviamente quelle che sono prevenute dal profilattico: tra queste non ci sono la Sifilide e l'HPV.
Buona giornata,
Dott. Caldarola.