Utente
Salve, sono una ragazza di 21 anni e da circa un mese avverto un dolore alla parte alta della schiena, a sinistra, ogni volta che mi capita di starnutire o tossire (anche se quando tossisco lo sento di meno) e, alle volte, anche durante alcuni movimenti (di solito mi capita di mattina quando, appena sveglia, mi "stiracchio").
Al tatto non sento alcun dolore, è come se il fastidio lo percepissi all'interno.
Oltre a questo, a volte sento una sensazione di fastidio tra il mento e il collo, come se ci fosse qualcosa di gonfio, sempre dal lato sinistro.
Premetto che non ho mai avuto tosse, ma in questo periodo soffro di allergia e conseguente asma, e questo mi porta a starnutire spesso.
Sono andata sia dal medico curante che alla guardia medica, ed entrambi i medici visitandomi mi hanno detto che bronchi e polmoni sono liberi, non si sentono linfonodi ingrossati, e quindi potrebbe trattarsi di un dolore muscolare. Mi hanno prescritto quindi una cura con antinfiammatorio, ma non ha dato alcun effetto.
Per questo motivo un paio di settimane dopo sono ritornata dalla mia dottoressa, la quale per precauzione mi ha prescritto una radiografia toracica. La radiografia non mostra nessun problema; inoltre, ho effettuato un emocromo, e i valori sono tutti perfettamente nella norma.
Intanto ho questo dolore (insieme al fastidio al collo) da più di un mese ormai che non va via, e comincio ad essere un po' preoccupata.. Se fosse stato un dolore muscolare, come mi è stato detto, non sarebbe dovuto andare via con la cura?
Quali altri esami potrei fare per capire di cosa si tratta?
Grazie per l'attenzione.
Cordiali saluti.

[#1]  
Attivo dal 2007 al 2020
Cara signorina,
non bisogna pensare sempre al peggio. E' un atteggiamento non costruttivo.
Ha mai pensato per esempio che lei potrebbe assumere, anche dormendo, una postura scorretta che le procura questo problema?
E' chiaro che io non posso esprimermi a motivo della distanza, ma lei può andare da un ortopedico o da un Medico Fisiatra che sicuramente individuerà il suo problema e lo risolverà.
Stia tranquilla e se vorrà mi faccia sapere.
Saluti cordiali,
Dott. Caldarola.