Utente
Buongiorno, sono una ragazza di 33 anni. Sono affetta da sindrome adreno-genitale tardiva e per questo assume ogni giorno una terapia di cortone acetato. Le mie paure iniziano quando, nonostante l'assunzione di pillola contraccettiva, il ciclo mestruale arriva con una settimana di anticipo ed è durato circa dieci giorni. Andata in ospedale mi fanno un'ecografia interna senza rilevare nulla di anomalo (sto aspettando l'appuntamento con la mia ginecologa). Detto questo a luglio ho effettuato le analisi annuali per la mia patologia e sono emersi questi valori:
Leucociti 8.02- Eritrociti 4.05- Emoglobina 12.0- Ematocrito 37.5- MCV 92.6- MCH 29.6- MCHC 32.0- RDW 13.0- Piastrine 243- MPV 10.5 ed ora i valori che mi preoccupano tanto Neutrofili 35.4* (42.0-77.0), Neutrofili 2.84 (1.50-7.70), Linfociti 56.0* (20.0-44.0), Linfociti 4.49 (1.10-4.50), Monociti 6.7 (2.0-9.5),Monociti 0,54 (0.10-0.90), Eosinofili 1.4 (0.5-5.5), Eosinofili 0.11 (0.02-0.50), Basofili 0.5 (

[#1]  
Attivo dal 2007 al 2020
Salve,
da un punto di vista ematologico non ci sono particolari problemi fatta eccezione per una inversione di formula, di frequente riscontro, che va rivalutata con un nuovo emocromo.
Ovviamente non mi esprimo sulla parte ginecologica che non è di mia pertinenza ma vada al più presto dalla ginecologa di fiducia perchè con cicli lunghi perde molto ferro e le si abbassa poi l'Emoglobina facendola diventare anemica.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dott. Caldarola, La ringrazio per la celerità della sua risposta. La precisazione sugli episodi ginecologici era per dare un quadro dettagliato delle ultime settimane. Anche nelle analisi di giugno 2016 risultava questa anomalia Neutrofili 36.20 (45-75), linfociti 53.12 (20-45). Mi devo preoccupare? Sono veramente molto agitata. La ringrazio nuovamente

[#3]  
Attivo dal 2007 al 2020
Salve,
nessuna preoccupazione.
La sua formula leucocitaria è così.
Non c'è motivo di agitarsi.
Perciò trascorra una serena serata.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.