Utente
salve gentili dottori e dottoresse,
da qualke mese soffro d lombosciatalgia,con dolore alla schiena,che tira la gamba sinistra,e quando vado a dormire,e sono messa in posizione laterale,m viene ub lieve dolorino al centro delle costole,che mi dura massimo qualche minuto,appena cambio posizione,tipo a pancia sotto,il dolore dopo un pò passa,volevo sapere,è causato da questa lombosciatalgia?anche xkè è da quantè che ho questo sintomo che ho questo piccolo problema...spero a presto una risposta..grazie...
cordiali saluti

[#1]  
Dr. Vincenzo Martino

40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, già in un precedente consulto ha lamentato tale disturbo, esclusa la causa cardiologica e quella osteomuscolare, le consiglio, se non lo ha ancora fatto, di parlarne con il suo medico curante per una eventuale visita gastroenterologica.
Saluti
Dr. Vincenzo MARTINO

[#2] dopo  
Utente
gentile dottor martino,
grazie per avermi risposto prima,adesso vorrei sapere d cosa si tratta questa visita gastroenterologica,e qualcosa di cui preoccuparsi,perchè deve sapere che non è sempre che ho questo dolorino,per esempio durante tutta la giornata non ce l'ho,la ringrazio anticipatamente x un eventuale risposta....
cordiali saluti

[#3]  
Dr. Vincenzo Martino

40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Le ho consigliato tale consulto specialistico, in quanto talune patologie, come l'ernia jatale, l'esofagite o la malattia da reflusso gastro-esofageo, spesso danno luogo ad una sintomatologia simile a quella da lei descritta.
Saluti
Dr. Vincenzo MARTINO

[#4] dopo  
Utente
dottor.martino,scusi se la disturbo ancora,qsta cosa potrebbe essere causato dal tipo d alimentazione che uno fà,io tengo a precisare,che non bevo bevande gassate,non bevo caffè,ma tento spesso a mangiare cose fritte,e cioccolato,magari evitando questo il dolore potrebbe passare?spero ad un'altra sua risposta..grazie

[#5]  
Dr. Vincenzo Martino

40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, ribadendo che la visita è secondo me necessaria visto che la mia resta una mera ipotesi, in linea generale le forme infiammatorie a carico dell'apparato gastroenterico risentono benevolmente della riduzione di agrumi, fritti, insaccati, cibi riccamente conditi, alcoolici/superalcoolici, thè, cioccolata, menta. Inizi a ridurre tali sostanze, di certo non le farà del male.
Saluti
Dr. Vincenzo MARTINO