Utente
Buongiorno,
Sono una ragazza di 33 anni, durante la mia seconda gravidanza sono risultata ipotiroidea con tiroidite di Hashimoto, in cura quindi con Eurirox 50.
Durante gli ultimi esami per controllare i valori del tsh, è risultata una leggera alterazione della fosfatasi alcalina a 112 (Val.rif 35-104), mentre tutto gli altri valori sono normalissimi, a parte alcuni batteri nelle urine.
Al controllo dal curante mi invita a rifare il prelievo per ricontrollare il valore dopo un mese e così ho fatto.
Il 25/07 ricontrollo fosfatasi alcalina e risulta aumentata a 125.
Dopo una settimana mi sono recata dalle endocrinologo e dopo aver visto gli esami, riguardo la fosfatasi mi suggerisce di controllare il dosaggio della vitamina D.
Questi gli esiti:
Calcio nel sangue 9,8 (8,2-11,5)
Fosforo nel sangue 4,0 (2,7-4,5)
Paratormome (1-84 Pta) 38 (5-40)
25-oh vitamina d 34,5

Ieri mi sono recata al controllo dal curante che mi ha fatto un pó preoccupare perché a suo dire, non gli è mai capitato una situazione simile e che quindi bisogna approfondire cominciando da una ecografia all'addome completo.

Ora vi chiedo....a cosa potrebbe essere dovuto questo aumento della fosfatasi considerando che la bilirubina, alt, gamma gt sono nella norma, così come la vitamina d?

Sperando possiate tranquillizzarmi,
Porgo cordiali saluti

[#1]  
Attivo dal 2007 al 2020
Salve,
lei ha un movimento della ALPH ma in realtà è modestissimo.
Per cui non mi sembra il caso di partire in quarta pensando alle ipotesi più nefaste.
Inizi a fare l'Ecografia di addome e pelvi e una RX del Torace, ma senza pensare di avere un tumore o una colangite sclerosante.
Un singolo dato di laboratorio alterato va sempre integrato in un contesto clinico: un Medico questo non deve mai dimenticarlo.
Se vorrà mi tenga aggiornato.
Saluti cordiali,
Caldarola.