Utente
Salve, ho assunto per circa 4 mesi, Gadral sospensione orale, non è stata un'assunzione a dosaggi fissi ma molto al bisogno, arrivando nei giorni peggiori ad assumere 3 cucchiai al giorno e in altri un solo cucchiaio al giorno, o a volte due, solo dopo però ho letto meglio il foglietto illustrativo, e il dosaggio parlava di 2 cucchiaini da tè 4 volte al giorno al massimo, in questo modo calcolando, in alcuni giorni io avrò assunto 45/50ml di farmaco invece dei 40ml massimi illustrati nel foglietto (Calcolando 4 volte al dì 2 cucchiaini da tè sono 10ml di prodotto ogni 2 cucchiaini, totale 40ml, un cucchiaio invece ne contiene 15ml, cosa che non sapevo... Quindi 15x3=45) Ora la mia paura è un accumulo di Alluminio nell'organismo, con le ipotetiche conseguenze di malattie Neurodegenerative come mostrano le evidenze di alcuni studi tra metalli pesanti e malattie neurologiche... Eppure sono abbastanza sicuro che il mio medico ha detto che questo farmaco è abbastanza atossico, e si sarebbe potuto assumere anche a vita... Sono comunque spaventato e perplesso..Oltretutto io in concomitanza sono in cura con fevarin, che sò che è composto da alcune molecole che possono impedire lo smaltimento di altri farmaci.... Cosa dovrei fare?

[#1]  
Dr. Jacopo Guadagni

20% attività
4% attualità
8% socialità
MONTERCHI (AR)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2015
Gentile utente, non deve fare assolutamente nulla. Anche ammettendo che i suoi calcoli siano corretti, può senz'altro leggere nel bugiardino che non sono noti casi di sovra dosaggio e che l'uso della Sospensione non ě seguito da alcun assorbimento significativo di alluminio e di magnesio e non provoca alterazioni a carico del metabolismo del calcio e del fosforo. Si fidi del suo Curante e dei dosaggi indicati e se proprio vuol leggere minuziosamente i foglietti lo faccia per intero senza farsi prendere dal panico. Cordialità
Dr. Jacopo Guadagni