Utente
salve dottore, volevo esporle il mio problema.
Il mio ragazzo ventisettenne da qulche anno accusa un particolare fastidio che potrei definirlo come una ipersalivazione, per farle capire meglio è quella sorta di sputo salivare che viene accusato particolarmente nelle persone in tarda età non sò se riesco a spiegarmi, ecco questo strano evento viene accusato durante tutta la giornata e tutte le volte che gli viene il sintomo nello sforzo e quasi come se si affogasse , creandomi non poche paure nel momento in cui si verifica avendo solo 27 anni. Qualche tempo fa ci siamo recati dal suo medico di fiducia ma l'unica cosa che è stato in grado di dirgli è che probabilmente è legato a dei problemi di origine gastrica ,e che si sarebbero risolti nell'arco di qualche mese facendo una cura da lui prescritta , aimè il problema non si è risolto. Ci tengo a precisare che non segue un'alimentazione corretta nel senso che assume molti cibi fritti o comunque pesanti che nel caso di una patologia non potrebbero attenuare il problema, il soggetto in questione non è un soggetto in sovrappeso, ma al contrario è una persona avente un fisico longilineo e nel normo-peso. Questa sputo salivare si manifesta in modo accentuato al mattino e poi durante tutto l'arco della giornata,esso è caratterizzato da alcune macchioline giallastre, ed anche alcune volte di colore bianco e raramente rosse. Ci tengo a precisare che fuma ma in alcun modo fa uso di alcool. A questo punto le chiedo cosa sia il caso di fare, visto la sua giovane età e che quanto accade è sconveniente per lui e per chi gli sta accanto. La mia domanda è questa:
1. capire di cosa si possa trattare?
2. se sia il caso di fare qualche esame e quale tipo di esami?
3. e se sia il caso di rivolgersi ad un gastrointerologo o ad un otorinolaringoiatra?
In attesa di una sua cordiale e precisa risposta la ringrazio infinitamente.

[#1]  
Dr. Francesco Nardacchione

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2006
Gentile signorina
pur comprendendo le sue preoccupazioni credo che una visita specialistica sia necessaria. Infatti una eccessiva salivazione potrebbe riconoscere varie cause di origine, così come un aumento delle secrezioni bronchiali (macchioline giallastre ... e raramente rosse) in un soggetto fumatore. Prima di attribuire il tutto a possibili fenomeni abitudinari, penso sia giusto escludere patologie più importanti. La invito quindi a valutare insieme al curante del suo fidanzato l'opportunità di eseguire una visita gastroenterologica.

Cordiali saluti
Dr. F. Nardacchione
NB: qualunque sia il consulto la visita medica rimane imprescindibile

[#2]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Il problema del suo ragazzo e' eventulmente di pertinenza dello Specialista Gastroenterologo. Pero' penso che prima ancora sia opportuno dare fiducia al suo Medico di Base e provare ad effettuare una dieta equilibrata, e magari ad eliminare il fumo! Soltanto in seguito si potra' valutare l'ipotesi di rivolgersi al Gastroenterologo o anche, come lei stessa suggerisce, all'Otorinolaringoiatra.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#3] dopo  
Utente
Vi ringrazio infinitamente dei vostri celeri ed esaustivi consulti.
volevo inoltre chiedere se per caso sapeste indicarmi un buon gastrinterologo che presti il suo apporto presso la clinica villa dei geranei sita in vibo valentia o presso la città di reggio calabria.
In attesa di una vostra cordiale risposta vi ringrazio nuovamente

[#4]  
Dr. Francesco Nardacchione

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2006
Gentile signora,
non è deontologicamente corretto fornire nomi di colleghi via mail, soprattutto non avendo potuto effettuare prima una visita. La invito quindi a rivolgersi sempre al medico curante di zona o al presidio ospedaliero pubblico.

Cordiali saluti
Dr. F. Nardacchione
NB: qualunque sia il consulto la visita medica rimane imprescindibile