Utente
Buongiorno,
stasera ho notato una pallina sotto l'ascella. Non so se ho fatto bene o male ma ho provato a schiacciarla ed è subito "scoppiata" facendo fuoriuscire molto pus. Mi è venuto l'istinto di schiacciarla perchè un paio di anni fa mi successe la stessa cosa. Il problema è che questa volta la pallina è rimasta e ora mi fa anche molto male (forse perchè è stata stimolata).
Sfortunatamente adesso sono lontano da casa e non tornerò prima di un paio di mesi. quindi non posso andare dal mio medico curante.
Potrebbe essere qualcosa di cui preoccuparmi? potrebbe essere un tumore? perchè se fosse così so che diagnosticarli in tempo è molto importante.
Ringrazio in anticipo.

[#1]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Visto che e' lontano da casa mi corre l'obbligo prima di tutto di darle un consiglio pratico: disinfetti subito con garze sterili la zona con un prodotto a base di iodio reperibile in farmacia (se fosse allergica allo iodio chieda consiglio alla farmacia). Poi copra la regione sempre con garze sterili avendo cura di posizionarne un discreto numero per fare spessore e facilitare l'assorbimento di quanto potra' ancora fuoriuscire.
Al piu' presto e' comunque necessario recarsi da un Medico che sia in grado di porre diagnosi e suggerirle la corretta terapia: non pensi ad un tumore, pensi piuttosto ad un processo infiammatorio o a qualcosa di simile... tuttavia se non si fa visitare e' difficile che si possa "immaginare" cosa e' successo via web...
Un buon sistema potrebbe essere quello di contattare telefonicamente il suo Medico di Famiglia, spiegargli l'accaduto e farsi indirizzare da un suo Collega che operi nella zona in cui lei si trova in questo momento.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio molto per i suoi preziosi consigli! Seguirò le sue istruzioni alla lettera e poi contatterò il mio medico domani mattina stessa.
ancora grazie infinite!

[#3]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Un altro sistema puo' essere quello di contattare telefonicamente la locale ASL (oppure chiedere in farmacia) per sapere se e' disponibile un Servizio di Guardia Medica, se e' accessibile e in che orari. Ma subito, ripeto, la medicazione al fine di limitare le possibili complicanze infettive.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com