Utente
Gentili dottori, ho 34 anni, maschio, sono normopeso e non faccio una vita particolarmente stressante, ma da alcuni mesi a questa parte avverto un malessere generale, che nell'ultimo mese è diventato insopportabile, tale da condizionare la vita quotidiana, sia lavorativa che di svago.
In particolare in questo mese sono afflitto da uno stato di perenne debolezza con testa pesante. Ultimamente (parlo di settimane) sono in una situazione di giramenti di testa, sensazione di perdita d'equilibrio, emicranie, sensazioni di nausea, avverto freddo con estremità fredde (tanto da mettere il climatizzatore al max e borsa d'acqua calda), e ovviamente debolezza.
A volte sono così debole che mi sento come cedere le gambe, la testa sembra schiacciata da un tram, e ho senso di ottundimento e una qual certa confusione mentale e sono meno reattivo e concentrato.
Già la mattina mi alzo con la testa che gira, e spesso con nausea. Molto spesso la nausea l'avverto fin dalla notte, tanto da svegliarmi. Non ho febbre, e la pressione, controllata svariate volte, è più che buona.
Ho fatto analisi del sangue, e gli unici valori alterati sono GOT 45 e GPT 100 (per la seconda volta alterati), eosinofili a 6 e Ige totali a 800.
Sono affetto da GERD di II grado e prendo per lunghi periodi omeoprazolo 20mg.
Da ecografie addominali che faccio con cadenza regolare risulta che ho minuscoli adenomiomi alla coleciste sempre invariati.
Ultimamente avverto un dolore spazialmente ben identificato più sotto della bocca dello stomaco a sx dove iniziano gli addominali a ridosso della costola, che si irradia, a seconda della posizione, verso il petto o a sx del costato. Dolore sopportabile e non continuo, però fastidioso, e quando non vi è dolore ho senso di pesantezza da quel punto fino a sx, sia zona costato che addome.

Non riesco quasi più a far nulla, a godermi nulla. Spesso non riesco ad andare al lavoro a causa della debolezza o della testa pesante/giramenti di testa o freddo o dolore di testa/emicrania, come nel momento in cui vi scrivo.
Mi sono venute le occhiaie, sono pallido e mi stanno venendo anche le borse sotto gli occhi.
Premetto che non mi trovo in particolare stato d'ansia, non ho tachicardia o similari, dormo sempre 7-8h anche se mi capita di svegliarmi di notte.
Sto prendendo, da quando mi sento così, supradyn+betotal plus al mattino.
Questo è il mio quadro.

Cosa posso avere? Sarebbe utile fare altre indagini?
Grazie

[#1]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
A mio avviso e' opportuno studiare con cura la funzionalita' epatica, visto che dagli esami effettuati il suo fegato non appare proprio in ottima salute. A volte l'astenia puo' essere causata proprio da questi malfunzionamenti.
Si rivolga al suo Medico di Famiglia e vedra' che potra' essere consigliato al meglio in tal senso.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la risposta dottore, tuttavia le sensazioni di freddo e dolori di testa non dovrebbero essere correlate col fegato...?
Ieri sera quando ho scritto avevo un fortissimo mal di testa, ho dovuto prendere un aulin, e non mi è passato completamente... Stamattina avverto sempre freddo, ho brividi, avverto una pressione in testa nella parte superiore del cranio e ogni tanto delle fitte interne.
Non vorrei che tutti questi fastidi fossero causati da un problema neurologico, che ne pensa?

[#3]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Si, effettivamente ci avevo pensato anche io ieri sera quando le ho risposto. Pero' poi ho rinunciato a scriverlo, perche' ritengo comunque opportuno fare le cose per gradi. Prima quindi uno studio della funzionalita' epatica, che senz'altro, una volta trovate le cause e gli eventuali correttivi, permettera' di sgomberare il campo da elementi clinici "disturbatori" di altri, come i mal di testa da lei descritti. In caso di permanenza di questi ultimi sara' poi sempre possibile sentire cosa ne pensa un Neurologo.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#4] dopo  
Utente
Gentile dottore, mi sono rivolto all'epatologo che mi ha consigliato di assumere l'acido ursodesossicolico, e di ripetere gli esami, cose che sto già facendo.
Tuttavia i sintomi descritti sono persistenti, e le emicranie/cefalee altrettanto. Avverto dolori in varie zone della testa (cervicale, alle tempie, e nella zona superiore del cranio come fosse un pressione interna verso l'alto), nonchè fitte interne. In questo momento alla tempia sx. Ho sensazione pressocchè continua di nausea e disgusto, e fondamentalmente ho freddo, tanto freddo, mani fredde e brividi, in totale assenza di febbre o raffreddore.
Inoltre sempre da un mese a questa parte avverto una strana sensazione di calore al tallone esterno destro (nè più nè meno come se venissi a contatto con una borsa d'acqua calda) che dura una decina di secondi max, e che si ripete diverse volte durante la giornata. Mi semrba di mettere a fuoco più lentamente, e di avvertire gli odori in maniera strana, come amplificati, a volte quasi strani o diversi.
La cosa mi sta preoccupando, e comunque sto male.
Non sarebbe il caso, quantomeno qui, di sentire un parere neurologico?
Grazie.

[#5]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Ma infatti, come le dicevo ieri, prima era logico studiare il fegato, trovare le cause e gli eventuali correttivi. In caso di permanenza dei sintomi sara' poi sempre possibile sentire cosa ne pensa un Neurologo.
Se nel frattempo desidera avere un parere dai consulenti di questo sito puo' postare una nuova richiesta nell'area Neurologia di Medicitalia.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com