Utente
Buonasera.
ultimamente (mese gennaio /febbraio) dato che lamentavo battiti accelerati e pressione minima alta con stati d ansia molteplici ho effettuato una visita dal cardiologo che per cuore da mettere a riposo ma senza problemi mi ha prescritto il congescor.
I sintomi che avevo erano: battiti dai 95 ai 105 costanti (misurati con holter) , pressione 130/140 massima e 86-90minima, senso di soffocamento, affanno, mancanza d aria.
Da venerdì 6marzo ho iniziato a sentire come dell aria fredda all altezza del petto e un fastidio in gola.
La settimana scorsa ho avuto diversi stati d ansia con fame d aria, tremori interni improvvisi, nodo alla gola, pressione sul petto soprattutto la sera, dolori ai fianchi e sotto le costole.
A questi si è aggiunto un dolore che parte dalla scapola destra e a volte prende tutta la spalla e arriva anche nella parte anteriore come una fitta accompagnato da diarrea ormai da 10 gg e sensazione di formicolio nel braccio destro che scende fino alla gamba e sale per il collo e la tempia.
Ho provato a curareil tutto con camomilla (per rilassarmi) , tachipirina (per i dolori) e fascia termica sulla scapola ma ad oggi ho ancora una sensazione di nodo alla gola, di aria fredda al centro del petto e colpi di tosse sporadici come se dovessi espellere qualcosa in gola e tremori freddi.
Non ho febbre e sono in casa dal 10 marzo.
Come posso valutare se è stato un colpo d aria mal curato, ansia o altro?
Non ho ansiolitici a casa, ho solo del laroxyl che prendevo per la cura della cefalea tensiva che però ho smesso di prendere il mese scorso.
grazie a chi mi presterà attenzione.
Vivo al sud e ho paura di questo virus

[#1]  
Dr. Piergiorgio Biondani

28% attività
20% attualità
12% socialità
BUSSOLENGO (VR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2020
Gentile ragazza,
la sua preoccupazione , in questo particolare ,momento , e' ben comprensibile.
Tuttavia , con tutti I limiti di un consulto a distanza , I sintomi che lei riferisce , non mi sembrano correlare con quelli tipici del coronavirus che ci sta attualmente flagellando .
Parrebbe che lo stato ansioso possa essere preponderante all' origine del suo attuale malessere .
Penso pertanto che lei possa tranquillamente contattare il suo medico di fiducia , che , ben conoscendo la sua situazione clinica generale , potra' consigliarle il farmaco piu' idoneo .
Cordiali saluti
Piergiorgio Biondani
Dr. piergiorgio biondani

[#2] dopo  
Utente
Grazie dr Biondani, spero che il mio medico possa rispondere al più presto e la ringrazio di vero cuore per la Sua risposta così celere in modo da stare un po più calma. Avendo 2 bambini piccoli a casa purtroppo l ansia aumenta ed è davvero limitante nell arco della giornata.Le auguro una buona giornata