Utente
buongiorno,
il 15 marzo 2020 ho contratto il virus covid19.

curato da casa con 4 antibiotici al giorno, e 2 plaquenil al giorno.

febbre arrivata dopo 4 giorni.

il tutto è durato 42 giorni.

una volta passati i sintomi e visibilmente guarito, ho fatto il tampone con esito negativo.

ma dopo circa 5 giorni, sono tornati i dolori strani al torace, schiena parte alta centrale, spalle, sterno, e ad ogni piccolo sforzo affanno e fiato cortissimo.

ad oggi sono 85 giorni dal giorno che ho contratto il virus.

il 29 maggio ho fatto il test sierologico, con esito positivo di 8.97 igg.

il 31 maggio mi sono recato in pronto soccorso per accertamenti, visto che mi sento debole, non riesco a fare 10 passi a piedi, mi manca il fiato e soprattutto ho questi dolori atroci ossei al torace.

esami sangue ok
esame arteria ossigenazione ok
cuore elettrocardiogramma ok
tac ha riscontrato una fibrosi polmonare, e piccoli buchi al polmone dovuti dal covid19.

mi ha visitato uno pneumologo e mi ha prescritto un esame al polmone per valutare la funzionalità respiratoria, ma per tutto il resto mi ha detto che va tutto bene di non preoccuparmi.

io sinceramente avverto davvero strani dolori, soprattutto alla cassa toracica, sento debolezza e fatica a respirare.

chiedo gentilmente se davvero è tutto normale o devo fare altri accertamenti.

grazie mille

[#1]  
Attivo dal 2007 al 2020
Salve.
Fossi in Lei programmerei una RM cardiaca prima e dopo mezzo di contrasto.
Ne parli con il suo cardiologo o con chi ha gestito la sua COVID.
Auguri di ritorno in salute davvero sinceri!
:)
Dr. Caldarola.

[#2] dopo  
Utente
buongiorno, grazie per la risposta.
provvederò a chiedere una visita dal cardiologo.
avevo escluso il cuore, perché al pronto soccorso mi hanno fatto anche accertamenti cardiaci quel giorno escludendo a priori il cuore.