Utente
Buonasera, a metà maggio, a seguito di una caduta dal motore ho sbattuto il fianco destro contro il suolo.

Mi sono recato immediatamente al pronto soccorso dove, a seguito di esami radiografici, sono state escluse fratture agli arti.
Avendo un’escoriazione sul fianco destro, i dottori hanno eseguito nell’area dell’addome e nel fianco un’ecografia a seguito della quale non è emerso alcunché.

Tornato a casa ho applicato il primo giorno un po’ di ghiaccio e rimedicato le ferite.

Dopo oltre 20 giorni la zona del fianco si presenta ancora un po’ gonfia al tatto in particolare sopra un osso del bacino.
Non ho dolore spontaneo ma soltanto al tocco della suddetta zona.
L’area presenta un colorito sul giallo, esito del mutamento di colore del livido presente in questa area dopo l’impatto col suolo.

È normale che dopo oltre 20 giorni il fianco risulti ancora gonfio e dolente al tatto?
Ho applicato una pomata specifica per i traumi ma questo gonfiore risulta essere ancora presente.

[#1]  
Attivo dal 2007 al 2020
Salve.
È del tutto normale.
Probabilmente ha una periostite post traumatica di nessun significato clinico.
Passerà con o senza crema.
Saluti.
Dr. Caldarola.

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio tantissimo dottore, gentilissimo.