Utente
Salve cari dottori.

Due sere fa ho iniziato ad avere un prurito alla gamba destra, portandomi più volte a grattarmi.
Ieri togliendo la calza mi sono reso conto che il prurito in questione era causato da un "brufolone" posto tra il polpaccio e la caviglia.
Non so se sia corretto dire il termine ascesso, ma il ponfo in questione ha un diametro di 1, 5/2 cm ed ha una cupola piena di pus, l'area circostante si presentava lievemente gonfia e arrossata.
Ho contattato il mio medico che per telefono mi ha prescritto di applicare gentalyn beta 2-3 volte al giorno sulla zona interessata, dicendomi di aggiornarlo a giovedì.

In serata i miei genitori mi hanno convinto a farmi visitare dalla guardia medica che dopo avermi visitato, oltre a ribadirmi la terapia a base di gentalyn beta, che avrebbe portato l'accesso a drenare in automatico, mi ha prescritto due compresse di Zimox, a base di amoxicillina, chiedendomi se fossi allergico alle penicilline, ma non usando antibiotici da molto tempo non ho saputo dare risposta certa in quanto le ultime volte risalgono a diversi anni fa dove a occuparsi di tutto erano i miei genitori, che per ovvie ragioni non possono ricordare i principi attivi di ogni singolo antibiotico che abbia assunto.

Ho comprato lo Zimox anche se sono titubante, non voglio rischiare una reazione allergica.
Cosa mi consigliate di fare?

Stamattina intanto il rossore pareva diminuito e anche la zona sembrava meno gonfia, non ho febbre tranne che una sensazione di stanchezza forse dovuto allo stress di questa situazione.

Secondo il dottore della guardia medica la causa è da ricerca in una puntura di insetto, ma mi pare azzardata come ipotesi in quanto me ne sarei accorto io stesso.

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Condivido la cura prescritta dal Medico della Guardia Medica cui ti sei rivolto e, visto che i tuoi genitori non si ricordano di allergie e /o intolleranze agli antibiotici che, in questi anni, hai utilizzato per vari motivi, direi di iniziare la cura tranquillamente. Proprio per scrupolo, fatti prescrivere del cortisone in fiale da 4 mg in caso di una reazione allergica, ma stai tranquillo che non succederà niente.
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Dottore grazie della risposta.
La rispondo a distanza di giorni: il giorno dopo questo consulto ho parlato col mio medico di famiglia che mi ha consigliato di aspettare prima di assumere l'antibiotico, la sera salitami la febbre l'ho ricontattato e mi ha immediatamente detto di iniziare la terapia confermandomi che in passato mi aveva prescritto farmaci della stessa famiglia.
Adesso l'accesso è rientrato e sono guarito.

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Sono contento che il tutto si sia risolto.
Dr. Raffaello Brunori