Utente
Gentilissimi medici, sono un ragazzo di 32 anni. Dagli esami delle urine eseguiti in data 5 maggio 2009 è emersa, per la prima volta nella mia vita, la presenza di glucosio con una concentrazione di 0,1 g/l.
Aggiungo che il valore della glicemia nel sangue è normale, ovvero 93 mg% con valori di riferimento compresi tra 70 e 110. Aggiungo che dalle analisi del sangue è emerso che gli unici valori fuori norma sono:
colesterolo totale: 213 mg% (con valori di riferimento 110-200);
LDL: 155 mg/dl (con valori di riferimento < 160);
HDL: 33 mg/dl (con valori di riferimento: >55 buona prognosi; compresi tra 35 e 55 per rischio standard);
TGP: 45 U/l (con valori di riferimento tra 10-44).
Gentilissimi dottori, premettendo che, a causa di reflusso gastroesofageo, assumo Gaviscon Advance sospensione orale e Digerfast bustine e premesso anche che i valori di colesterolo e tgp possono essersi alzati in considerazione del fatto che conduco una vita sedentaria e mangio abbastanza, come è possibile che sia comparso per la prima volta il glucosio nelle urine? Ciò mi stranizza sia perchè valori come azotemia e creatinina sono nella norma, sia perchè circa sei mesi fa ho fatto un'ecografia completa all'addome che non ha evidenziato nulla a carico dei reni, sia perchè non ho mai avuto valori di glicemia ematici fuori norma, nè tantomeno è mai emerso il glucosio nelle urine. Nel ringraziarvi anticipatamente della risposta, vi saluto cordialmente e vi auguro buon lavoro.

[#1]  
Attivo dal 2006 al 2010
Il glucosio compare nelle urine quando il livello nel sangue supera i 180 mg/dL circa. Fino a 180 mg/dL il rene riesce a recuperare tutto il glucosio dalla preurina, oltre questo livello il rene va in saturazione e il sovrappiu' e' eliminato.

Rifaccia l'esame e si assicuri di impiegare flaconcini monouso puliti, potrebbe essere stata una contaminazione.

Se l'anomalia persiste e' indicata una curva da carico orale di glucosio.