Utente
Buongiorno chiedo gentilmente un aiuto su come agire per sbrigare la mia situazione che mi assilla da un po' di tempo a questa parte.
È da circa un mese che tutte le mattine e a qualsiasi ora del risveglio mi ritrovo in bocca saliva rosa o marroncina e noto al suo interno a volte qualche puntino rosso.
Dopo una settimana dal primo evento mi reco da un ORL il quale dopo un accurata visita (solo visiva) mi dice di avere un po' la gola infiammata e un po' di reflusso e che secondo lui era questa la causa e mi prescrive EMASIS Sciroppo per il sanguinamento e Riopan mattina e sera per 10giorni.
Finita la cura il problema persiste.
Vado dal mio medico curante che mi dice potrebbe trattarsi di bruxismo, quindi mi reco dal mio odontoiatra di fiducia il quale procede subito ad una pulizia del tartaro dicendomi di averne abbastanza e che devo ritornare tra un mese per una seconda pulizia perché con una non riesce a toglierne tutto e quindi secondo lui il problema è quello perché ho delle tasche alle gengive e mi rimprovera di essere tornato da lui tre anni dopo l'ultima pulizia e mi da la Cloroxidina 0, 20.
Ora sono passati cinque giorni dalla prima seduta di pulizia ma noto che la mia situazione è invariata.
Lo so che per voi fare una diagnosi a distanza è difficile però vorrei sapere più o meno a chi credere tra ORL (reflusso) Odontoiatra (tartaro) e medico curante (bruxismo), se secondo voi potrebbe essere qualcosa di più serio e se rivolgermi anche ad un gastroenterologo o pneumologo.
Da premettere che non ho tosse ne catarro ne mal di stomaco e quant'altro e che questi episodi si presentano esclusivamente al mio risveglio (anche se riposo solo un paio d'ore) mentre per il resto della giornata la saliva ha il suo colore normale.
Un ultima cosa è che ho da anni le gengive sensibili nel senso che se spazzolo un po' più forte noto del sangue.
In questi anni ho fatto visite ematologiche perché ho sempre un po' i neutrofili bassi anche se analisi approfondite hanno escluso patologie.
Durante le ultime analisi di qualche mese fa feci anche test di coagulazione che risultarono nella norma.
Per il resto non soffro di nessuna patologia e lo stesso reflusso non mi sembra così evidente da giustificare un espettorato ematico.
Grazie a chi può rispondermi per aiutarmi a risolvere il mio problema o quanto meno di cercare di individuarlo.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Verosimilmente reflusso gastroesofageo (sintomo tipico).
Farei gastroscopia.
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore per la sua risposta. Quindi dovrei escludere il fatto che il sangue misto a saliva presente la mattina proviene dal tartaro subgengivale (cosa ipotizzata dall'odontoiatra durante la prima pulizia dentale) e concentrarmi sul reflusso? Quindi con un reflusso gastroesofageo si nota anche sangue nella saliva? Poi è normale non avere sforzi di vomito o dolori addominali? Mi scusi queste altre domande ma vorrei cercare di capire un po' di più. Sto evitando cibi piccanti, caffè e alcolici in generale ma il problema persiste...

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
I sintomi descritti sono indicativi fi reflusso.
Ovviamente faccia visita odontoiatrica.....
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente
Dottore mi scusi ancora tanto ma visto che sono un po' agitato per questa situazione le chiedo se sia il caso di preoccuparmi vista la presenza di saliva marroncina(presumibilmente mista a sangue) ?

[#5]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
No.
Ma agisca rapidamente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#6] dopo  
Utente
Grazie mille Dottore per la sua disponibilità...le farò sapere!

[#7] dopo  
Utente
Mi perdoni solo qualche altra domanda dottore...Stanotte ho provato a dormire in posizione quasi come se fossi seduto su una sedia ma il risultato è sempre stato lo stesso (saliva marroncina presente già nel cavo orale ) Possibile che il reflusso mi colpisca solo quando dormo? Se è così dovrebbe capitarmi anche di giorno quando mi siedo? Mah sto andando al manicomio...

[#8] dopo  
Utente
Ho chiamato anche il gastroenterologo il quale mi ha detto che lui si rifiuta di fare la gastroscopia perché se fosse dipeso dall apparato digerente avrei dovuto avere almeno qualche sintomo tipo conati di vomito. Mi ha inoltre detto che per lui al 99% è un problema ai denti. Che faccio? Help me....

[#9]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Io tutto quello che le potevo dire a distanza e senza visita, gliel'ho detto.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#10] dopo  
Utente
Lo so dottore e la ringrazio per questo però io come dovrei comportarmi? Devo andare da un altro gastroenterologo? O devo aspettare il dentista alla prossima visita. Mi creda non so cosa fare e sto un po' in difficoltà.Se può darmi un consiglio in questo senso...

[#11]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Inizi dal dentista, è più facile.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia