Utente
Buongiorno gentilissimi dottori,   scrivevo per farVi un paio di domande esponendo la mia situazione.
Spero in una vostra risposta.

Sono un ragazzo di 34 anni, in giugno del corrente anno 2020 ho subito un sinistro stradale mentre ero in bicicletta con la mia bici da corsa,   sulla pista ciclabile, l'auto che mi ha investito ha preso tutta la colpa tramite CID.

Accompagnato al pronto soccorso dicendo  di essere stato investito da auto, cadendo sul cofano della macchina, riferisco dolore agli arti inferiori e superiori lato sinistro (quesito diagnostico accesso PS trauma toracico)
Effettuano le RX torace, gamba sx, non essendo rilevato nessuna frattura ossea mi dimettono con prognosi 10 giorni, ghiaccio locale e visaven.

Sette giorni dopo per il dolore alla gamba, rientro in pronto soccorso come continuazione del sinistro e tramite ecografia mi diagnosticano una lesione al retto femorale e lesione al vasto laterale di 2 cm (lesione di secondo grado)
Prognosi: tutore e stampelle 30 giorni.

Ho sempre avuto dolore al costato, ma davo più attenzione alle lesioni riscontrate alla gamba, fino a settembre, dove sono stato sempre seguito da ortopedico, ma fino a quando all'inizio di FKT mi viene tolta l'eparina, incomincio a sentire più dolore al costato, un dolore crescente arrivando ad inzi di ottobre.
Una mattina per il forte dolore svengo a terra, ritorno al pronto soccorso, dove nonostante le analisi del sangue 13 mila globuli bianchi, PCR 91, D-dimero 5. 5 vengo dimesso con 5 giorni di antibiotico e rifare emocromo tra 15.

A seguito di visita pneumologa privata, RX torace e TAC privata, mi viene diagnosticata lieve embolia polmonare che attualmente cerco di curare con eparina, antibiotico, deltacortene e moduretic.

La domanda è questa, quanti punti di invalidità vengono attribuiti per le lesioni?

Essendo due si sommano?

L'embolia polmonare causata da incidente o condotta medica superficiale è riconducibile al sinistro?
Se si con quanti punti?

Grazie infinite per l'attenzione

[#1]  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
20% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Buongiorno,

Le suggerisco, alla stabilizzazione della situazione, di rivolgersi ad un medico legale per una perizia di parte, tutti gli esiti delle lesioni correlate all'incidente stradale verranno calcolati. Non è possibile esprimere un parere sul danno biologico senza una visita e l'esame della documentazione sanitaria.

Cordiali saluti
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona