L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Utente
Buongiorno avevo bisogno di un informazione siccome soffro molto di ansia e mi è stato consigliatose le compresse di ashwagandha 1 al giorno solo che volevo sapere se prendendo la pasticca per la pressione ci sono controindicazioni ed interferenze
Grazie

[#1]  
Dr. Piergiorgio Biondani

28% attività
20% attualità
12% socialità
BUSSOLENGO (VR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2020
Gentile signora,
l'ashwaganda è tradizionalmente usata per molte situazioni legate allo stress e come stabilizzatore dei livelli di cortisolo.
Non esistono moltissimi lavori scientifici validati che esaminino nel complesso tutti gli effetti positivi e negativi della pianta.
L'effetto sulla pressione dovrebbe essere di stabilizzazione, o di lieve diminuzione.
Pertanto sarà opportuno, nel corso della terapia, tenerne controllati i valori, e, se necessario, informare il medico di fiducia circa possibili variazioni significative per una eventuale rimodulazione della terapia antipertensiva.
Cordiali saluti
Piergiorgio Biondani.
Dr. piergiorgio biondani

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore della sua risposta molto gentile