Utente
salve, vi scrivo per mia madre che ha 52 anni da qualche giorno (ma anche prima della quarantena) ha la pressione parecchio bassa, prima a 77/51 non riusciamo a capire cosa potrebbe essere o meglio tutti i medici vanno alla soluzione piu' semplice.

Mia madre di terapia per una patologia che trattiene i liquidi è costretta ad assumere un giorno si e uno no il lasix500 che però toglie sempre una parte, da quando abbiamo notato questi disturbi abbiamo dimezzato il lasix.
Purtroppo non può bere molto, ne mangiare molto.
Ha anche una ileostomia.

Premetto che durante la quarantena ha avuto meno problemi probabilmente dovuti al riposo forzato.
Adesso siamo tornati come prima e prima della quarantena abbiamo fatto visita cardiologica ed era ok, tiroide ok, senologo per via di alcuni noduli tutto ok.

E' entrata in menopausa infatti avevo paura potesse essere questo anche perchè da qualche giorno ha dolore al seno e avuto qualche perdita, ma online ho letto che di solito la menopausa fa aumentare la pressione.

Stasera per prima volta abbiamo preso 5 gocce di gutron, più tardi misurerò ma cosa può essere?
C'è un esame approfondito che magari abbiamo dimenticato?

Grazie a chi risponderà

[#1]  
Dr. Giulio Malmusi

28% attività
20% attualità
16% socialità
SPILAMBERTO (MO)
MODENA (MO)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2011
Bisogna che ci chiarisca meglio alcune cose, perchè il Lasix da 550 mg si usa solo per cardiopatici o nefropatici gravi. Quale è la "patologia che trattiene i liquidi" a cui si riferisce? da quanto tempo usa il diuretico ad alte dosi? Poi, c'è la complicazione della ileostomia. Quanto liquido perde da questa? per che problema è stata operata? Avete fatto di recente degli esami di sangue, quelli normali, esame delle urine, azotemia creatinina uricemia sodio potassio emocromo protidemia... Probabilmente perchè risalga la pressione bisognerà riuscire a ridurre la dose del diuretico, ma bisognerà farlo a ragion veduta.
Dr. Giulio Malmusi

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno Dott.Malmusi e grazie per la sua risposta, mia madre soffre di una rara patologia chiamata Lane disease che trattiene liquidi paralizzando l'intestino. Infatti una parte di inestino e tutto il colon sono stati rimossi circa 20 anni fà in Inghilterra. Nel corso degli anni visto il progredire del paralisi è stata costretta ad aumentare le dosi di lasix fino ad arrivare alla compressa da 500mg dove però ne togliamo una parte. L'ileostomia è stata fatta per evitare subocclusioni intestinali.
Le riporto le ultime analisi fatte proprio ieri:
azotemia 21
creatinemia 0,65
calcio 9.6
cloro 104
ptassio 5.09
sodio 141
magnesio plasmatico 2.0
fosforo 3.0
eritrociti 4.890.000
leucociti 6.150
CPK 56
cortisolo plasmatico basale 17.50
FSH 10.41
17 BETA ESTRADIOLO (E2) 143,70
folati serici 7.44

[#3]  
Dr. Giulio Malmusi

28% attività
20% attualità
16% socialità
MODENA (MO)
SPILAMBERTO (MO)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2011
Vedo che malgrado la forte riduzione della capacità di assorbimento dell'intestino, e le alte dosi di diuretico, gli esami sono pressoché normali. Però sono sincero, non ho esperienza di casi come la signora, e non saprei a distanza cosa consigliare. Spero che qualche altro medico di questo gruppo possa aggiungere un commento e dare consigli validi.
Dr. Giulio Malmusi

[#4] dopo  
Utente
grazie comunque per la sua risposta, un' ultima cosa lei pensa posso assere dovuto ad un fattore ormonale?

[#5]  
Dr. Giulio Malmusi

28% attività
20% attualità
16% socialità
SPILAMBERTO (MO)
MODENA (MO)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2011
Con tutti gli elettroliti (calcio cloro potassio sodio magnesio fosforo) normali mi sembra improbabile. però si può sempre verificare facendo dosaggi degli ormoni surrenali.
Dr. Giulio Malmusi

[#6] dopo  
Utente
Può gentilmente indicarmi quali esami fare?

[#7]  
Dr. Giulio Malmusi

28% attività
20% attualità
16% socialità
MODENA (MO)
SPILAMBERTO (MO)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2011
Non sono aggiornato in questo, forse ne sa di più il vostro medico, o altrimenti sentite da un endocrinologo
Dr. Giulio Malmusi

[#8] dopo  
Utente
Grazie per la disponibilità e il suggerimento.