Utente
Buongiorno a Gennaio ho eseguito gli esami ematici constatando alcune anomalie nei seguenti valori:
Azotemia 55
Creatinina 1.45
Uricemia 12.53
Colesterolo tot.
225
Colesterolo hdl 34
Colesterolo ldl (risultato non attendibile)
Trigliceridi 414
Ripetuti gli esami a Marzo
Azotemia 39
Creatinina 1.31
Uricemia 10.42
Colesterolo tot.
239
Colesterolo hdl 37
Colesterolo ldl 140
Trigliceridi 308
Mi hanno detto che con questi valori rischio tantissimo e che probabilmente c'è un insufficienza renale o peggio, faccio presente che prendo la pillola per l'ipertensione triatec con diuretico 5+25 mg inoltre nelle ultime 3 settimane ho sofferto di dolore e gonfiore tra alluce e la cipolla sx.

Ringrazio in anticipo chi può darmi spiegazioni
Saluti

[#1]  
Dr. Giulio Malmusi

28% attività
16% attualità
16% socialità
MODENA (MO)
SPILAMBERTO (MO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Il suo problema non è (ancora) l'insufficienza renale, ma sicuramente una "sindrome plurimetabolica", legata al sovrappeso e forse a familiarità, che si manifesta da tempo con ipertensione (ho letto una sua precedente richiesta di consulto), aumento del colesterolo, dell'acido urico (tanto da avere dolore all'alluce per probabile gotta)... In questi casi, il rischio maggiore è quello di un infarto precoce, più che dell'insufficienza renale. Mi scusi se lo spavento, ma è meglio affrontare seriamente questi problemi PRIMA di avere un infarto. Quindi: DIETA per PERDERE PESO e con alimenti poco salati; ma anche un FARMACO per ridurre il colesterolo; vanno bene tutti gli IPOTENSIVI ma non il diuretico che c'è nella pillola assieme al Triatec che immagino sia HCT perchè questo fa salire l'acido urico nel sangue. Poi, se anche senza HCT l'acido urico rimane sopra i 7 mg, si prenderà anche un farmaco per tenerlo basso. Mi raccomando, non fumi; e trovi un bravo medico di famiglia, che la segua nel suo percorso di ...ringiovanimento.
Dr. Giulio Malmusi

[#2] dopo  
Utente
Egregio Dr. Giulio Malmusi
La ringrazio innanzitutto per la sua tempestiva e schietta risposta.
Io francamente mi sento spaesato ieri ho incontrato il mio medico che mi ha prescritto un farmaco per abbassare l'uricemia e una visita nefrologica(sono in attesa di un appuntamento perché non c'è posto) in tutto ciò non come lei mi ha anticipato ho scoperto in giro su internet che il mio problema molto probabilmente potrebbe essere una sindrome metabolica.
Io faccio un lavoro abbastanza stressante nelle FF.AA. che mi porta a non poter fare una vita del tutto sana.Da qualche mese non riesco a fare neanche una corsetta per via del dolore al piede(gotta?) di affaticamento cronico con dolore alle gambe e caviglie e di un certo affanno che mi provoca un senso di pesantezza allo sterno.
Fino ad ora non ho ricevuto le indicazioni o le cure che mi possano portare a non avere piu questi limitanti sintomi e sarei ben felice di abbracciare un percorso che mi possa riportare ad una condizione di salute e fisica accettabile... Perché francamente sono demoralizzato e non so da dove cominciare.
Rinnovo i ringraziamenti
Cordialità

[#3]  
Dr. Giulio Malmusi

28% attività
16% attualità
16% socialità
MODENA (MO)
SPILAMBERTO (MO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Giusto dare un farmaco per l'uricemia, perchè da un valore così alto è ben difficile che possa normalizzarsi con la sola dieta. Poi, se il fattore critico è il peso, può fare intanto qualche attività che non metta sotto stress i piedi, come cyclette o nuoto. Se è critico rientrare nel peso forma, è utile consumare calorie, ma è altrettanto necessario ridurre le porzioni degli alimenti: è un passaggio che tutti dobbiamo accettare, col passare degli anni si consumano meno calorie !
Dr. Giulio Malmusi