Utente 174XXX
Buonasera e anticipo un grazie enorme a quei dottori che ci aiutano a capire con immediatezza quali sono le cose da fare senza tanti giri di parole o termini per noi comuni mortali, incomprensibili.
La mia richiesta di aiuto riguarda un problema in L4-L5, dopo un incidente stradale (sono stata investita mentre ero in bici) ho cominciato prima ad accussare forti dolori a livello lombale, mi si addormentano le mani e il piede sinistro e ho dei formicolii, a volte la notte devo saltar via dal letto per il dolore alle gambe, effettuo una emg che non evidenzia grossi problemi, una rm che oltre a 8 discopatie e un angioma, rileva un ernia discale in L4-L5 localizzata nello spazio epidurale anteriore in sede mediana.Dopo ciò vengo indirizzata da un fisiatra il quale in 8 sedute mi inietta infiltrazioni cortisoniche e mi fa delle manipolazioni, il problema resta. Mi reco allora a fare della fisioterapia e li si accorgono che il mio piede sx sembra che dorma. Indirizzata da un ortopedico riscontra un deficit parziale, 50% E.L.A., mi chiede di ripetere subito una nuova emg non dallo stesso dottore, e questo nuovo esame riscontra: evidenti severi segni di sofferenza neurogena periferica acrivibili a radicolopatia in L4-L5 sinistra. Le dita del piede sinistro infatti non si alzano, ho sensazione di freddo dal ginocchio in giù a volte e formicolii. Ho intanto prenotato una visita da un neurochirurgo, vorrei andare preparata su ciò che sarebbe meglio fare o meno, nella mia situazione. Ringrazio nuovamente chi mi voglia rispondere. Buon lavoro

[#1]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile signora,
da quel che descrive credo che l'intervento chirurgico sia inevitabile e abbastanza urgente, per cui dovrebbe sollecitare al più presto la visita presso un neurochirurgo.

Cordialmente
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#2] dopo  
Utente 174XXX

Nel ringrarLa nuovamente, le posso dire che giovedì ho una visita neurochirurgica, sarò pronta e serena di sentirmi dire, se il dottore che io ho scelto, è della sua stessa opinione. La informerò ma non nego che ho un pò di paura.
Grazie ancora.

[#3]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile signora,
vada serena alla visita. Poi ci faccia sapere.

Cordialità ed auguri
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#4] dopo  
Utente 174XXX

Buonasera, stamani ho fatto la visita che le accennavo nei giorni scorsi, ma l'esito non mi ha troppo convinto. Il problema che ho è riconducibile all'ernia che ho, anzi il professore che ha visionato la RM mi ha informato di vederne una seconda, ma che la grandezza di tali ernie per la loro grandezza (sono piccole) non giustificano il problema riscontrato, durante la visita ha anche detto che è visibile un'assittogliamento ma non ho ben compreso a cosa si riferiva.Alla mia domanda: esistono altre componenti da poter creare questa paralisi parziale? Mi ha risposto di no e che può essere solo quest'ernia.
In conclusione mi ha consigliato di fare una nuova RM ma stavolta Dinamica, la cosa mi ha lasciato un pò di perplessita, è la terza che fare in un'anno per di più all'ospedale dopo l'incidente mi hanno fatto ben 8 rx, diventerò radioattiva!!!!!

[#5]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile signora,
non saprei cosa dire.Io non ho visto la RM nè L'ho visitata.
Dalla Sua descrizione da cui si evincerebbe che ha un deficit dell'E.L.A. (credo si riferisca all'estensore lungo dell'alluce),alla luce di una EMG positiva, in presenza di un'ernia L4-L5, sembrerebbe non dovessero esserci dubbi sulla indicazione chirurgica.
La RM dinamica forse aggiungerebbe poco e comunque non produce raggi-X

Cordialmente
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#6] dopo  
Utente 174XXX

Buonasera, mi trovo di nuovo a scrivere due righe per poterLa informare che la sua diagnosi, se pur fatta solo di dati clinici e che non ha mai ne visto i miei esami strumentali tantomeno visitato la sottoscritta, è stata centrata in pieno.
Venerdì ho sostenuto una nuova visita neurochirurgica e tale visita ha confermato quanto da Lei detto, mi dovrò sottoporre ad intervento chirurgico, infatti le ernie che sono diventate due nel frattempo comprimono la tasca radicolare e ,se non ho mal compreso, il sacco durale è aumentato di volume in corrispondenza delle due ernie (L4-L5, L5-S1). La ringrazio ancora per il tempo che mi ha dedicato e gli auguro buon lavoro.
Buone Feste.

[#7]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile signora,
affronti con serenità l'intervento che spero non sia stato programmato molto in là nel tempo.
Con l'occasione, ringraziandoLa degli apprezzamenti rivoltimi,Le invio sinceri auguri per le imminenti Festività
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano