Utente
Dottore buongiorno , ho 54 anni da qualche anno ho dei piccoli problemi alle braccia, nel senso che non riesco a fare dei degli sforzi con le braccia in certe posizioni: ho poca forza, a volte formicolii alla mano sinistra però nessun dolore. Il fisiatra a cui mi sono rivolto dopo accurata visita mi ha consigliato una RM ,
Rm colonna cervicale
Esame acquisito con tomogrammi T1 e T2 pesati con tecnica TSE sul piano sagittale.
Tomogrammi T2 pesati con medesima tecnica sono stati ottenuti sul piano assiale in corrispondenza delle unità disco-somatiche comprese tra C2 ed C7
Lo studio documenta marcate alterazioni spondilodiscoartrosiche del rachide cervicale che appare verticalizzato in forma stabile, con note di inversione e fulcro a livello del passaggio C6-C7.
A questo livello C6-C7 la componente discale interposta appare protrusa eccentricamente, più
evidentemente in sede paramediana sinistra, con osteofitosi di accompagno ,per determinare obliterazione del recesso endoscopeale antero-laterale e fenomeni di conflitto disco-radicolare.
Protrusione discale eccentrica con osteofitosi paramediana di accompagno è ancora evidente a livello di C5-C6. In sede la componente discale C4-C5. A livello C3-C4 voluminosa protrusione discale in oggetto endo-specale eccentrico mediano-paramediano a destra,con osteofitosi di accompagno, oblitera lo spazio subaracnoideo premidollare anteriore per esercitare compressione sulla corda midollare ed obliterazione del recesso antero-laterale dello speco vertebrale a destra per esercitare compressione sulla radice nervosa emergente di questo lato. Esiste un’alterazione focale del segnale della corda midollare a livello di C3-C4 compatibile con mielopatia spondilo-genetica. Il calibro della corda midollare appare peraltro ridotto a livello C5-C6
Cosa ne pensa? Grazie.

[#1]  
Penso che deve farsi visitare da un neurochirurgo.

La sola lettura del referto della RM non è sufficiente per indicare l'intuibile intervento chirurgico, in quanto le immagini vanno valutate in base anche ai sintomi e agli eventuali segni di deficit neuromuscolari.
Quello che qui Le posso con certezza consigliare è di sospendere qualsiasi manipolzaione in sede cervicale.

Cordialmente

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dottor Migliaccio La ringrazio per avermi risposto.Anche il fisiatra mi consigliato come lei una visita col neurochirurgo e mi ha sconsigliato manipolazioni. A giorni faro' una visita col neurochirurgo.
Le farò sapere.
Di nuovo La ringrazio e La saluto cordialmente.