Utente
Gentile dottore,
purtroppo mi trovo in un perioddo un pò sfortunato...
Ho avuto un incidente d'auto, mi è stata diagnosticata una distrazione del rachide cervicale, ma non ho avuto particolari sintomi.
In seguito ho avuto un incidente in motorino, dove ho preso una bella testata. Avevo il casco integrale, non ho perso conoscenza,solo mal di testa immediatamente tolto il casco, regione frontale. Mi sono recata al P.S.dove mi han detto di star tranquilla. Il giorno successivo ho avuto dolore alla parte posteriore del collo e leggero mal di testa. Dopo 2gg mui è sembrato di avere disturbi all'occhio destro: come se vedessi un filamento o a volte un puntino grigio lievissimo che si sposta velocemente, insieme al mio sguardo.Mi son fatta rivalutare al P.S.,hanno ritenuto eccessivo fare dei raggi,sia cranio che collo. Han fatto invece una visita oculistica: retina non lesionata. Ad oggi, dopo 4gg dall'incidente,ho ancora questo fastidio. Me ne accorgo solo quando osservo superfici bianche o lo schermo del pc. Un altro medico ha detto che potrebbe essere un problema del corpo vitreo. Oltre a questo, ho un livido lineare lungo la fronte...ed ho avvertito un leggero senso di nausea, che però fino ad ora nojn ha mai sfociato in episodi di rigetto.

Sono spaventata!

Lei ritiene che i miei sintomi siano preoccupanti? Dovrei fare ulteriori accertamenti al cranio?

La ringrazio.

[#1]  
Dr. Diego Garbossa

24% attività
0% attualità
8% socialità
TORINO (TO)
ASTI (AT)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2007
Cara Paziente,
Credo che lei soffra di sindrome post-traumatica, anche se solo l'esame clinico e gli esami strumentali possono escludere altre patologie post-traumatiche. Credo sia utile un controllo clinoc-neurologico prima di preoccuparsi eccessivamente o al contrario sottovalutare sintomi importanti.
Dal punto di vista cranico se non ha violenta cefalea, nausea, vomito e deficit focali dopo alcuni gg il rischio di avere problemi è contenuto. Bisogna solo fare attenzione a patologie tardive come il sottodurale cronico che è frequente dopo una certa età ma raro nel giovane. LE consiglio di riferirsi al suo medico curante che saprà indirizzarla qualora vi fossero problemi.
Dr. D. Garbossa,Specialista in Neurochirurgia A.O. Città della Salute e della Scienza,"Molinette", Torino
Università di Torino

[#2]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Gentile signora,
condivido quanto Le ha esposto il collega, ma mi permetto di aggiungere qualche ulteriore suggerimento e considerazione.
Escluso un problema di distacco di retina, Le consiglierei di eseguire un radiogramma del rachide cervicale che verosimilmente ha subito una distorsione ed alcuni sintomi potrebbero derivare da tale evento.
Per quanto riguarda una evoluzione tardiva del trauma cranico ( ma non ci dice quando ha avuto l'incidente)la considererei comunque una ipotesi molto lontana soprattutto se l'età dichiarata è quella che compare sotto la Sua sigla Utente.
In ogni caso è bene che, a distanza di circa 1 mese, esegua una buona visita di controllo.

Cordialità ed auguri
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#3] dopo  
Utente
Gentili dottori,
come consigliatomi son tornata dal mio medico di base, il quale ritiene che non debba fare ulteriori accertamenti oltre una visita oculistica.
L'incidente d'auto è avvenuto il 2 febbraio; quello in motorino è invece avvenuto il 22 febbraio.
Dopo l'incidente d'auto mi è stata fatta una lastra al collo. Ho portato il collare per alcune ore al di, per 6gg + muscoril compresse.
Dopo l'incidente in motorino, al P.S., mi è stata fatta una visita generale: hanno controllato la risposta agli stimoli neurologici credo(ho dovuto seguire un dito con gli occhi; controllare se mi girava la testa passando da posizione stesa a eretta). Mi hanno dimessa scrivendo: non segni di deficit neurologico, non deficit focali( di questa seconda dicitura son meno sicura).
Ad oggi il mal di testa è leggero e cangiante: a volte solo in un punto della fronte, con esattezza dove è il livido (fa male al tatto) oppure fastidio,tensione al collo.
Il disturbo all'occhio dx non è passato. Me ne accorgo guardando lo schermo del pc o oggetti chiari.
Alcune volte ho come la sensazione di avere meno equilibrio.
Ho 24 anni.
Mi ritengo un soggetto ansioso.
Vi ringrazio per l'attenzione dedicatami, spero che il mio problema passi presto e che il mio stato di preoccupazione si attenui!

Cordialità.

[#4] dopo  
Utente
Dimenticavo...Il disturbo all'occhio destro è considerato un deficit focale? L'ho avvertito soltanto il giorno successivo.

Grazie ancora.

[#5]  
Dr. Francesco Santoro

24% attività
0% attualità
0% socialità
PALERMO (PA)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2008
Pur essendo d'accordo con quanto hanno scritto gli altri colleghi,
pur ritenendo che almeno in parte si tratti di una distonia neuro-
vegetativa post-traumatica, le consiglio, per Sua maggiore tranquillità, di eseguire una Risonanza Magnetica Nucleare dell'Ence-
falo e del Rachide Cervicale, ed un controllo oculistico accurato,
possibilmente in ambito ospedaliero e/o universitario.
La prego di tenermi informato. Auguri.

Dott. FRANCESCO SANTORO, Neurologo
Dr. Francesco Santoro

[#6]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Tenga informati tutti noi!
Grazie
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano