Utente
Salve vorrei chiedere gentilmente un consulto. Mi chiamo Luca ho 42 anni, il 2 novembre mentre mi rialzavo (ero in ginocchio) ho avvertito un lancinante dolore in basso alla schiena parte dx tanto da non riuscire a mettermi in piedi. Due giorni dopo, visto che non miglioravo, mi sono recato al pronto soccorso, e mi hanno detto di fare due iniezioni al di di muscoril e diofenac, passati 4 giorni non avendo evidenti miglioramenti ho fatto una rm che dice: verticalizzazione del fisiolologico grado di lordosi da reazione muscolare antalgica impegno spondiloartrosico diffuso, sovrapposto ad irregolarità delle limitanti somatiche in esiti d'osteocondrosi giovanile. A tale condizione sono inoltre correlabili due piccole immagini di riferimento geodico localizzate a ridosso e cranialmente della limitante somatica inferiora di l4. Discreta riduzione d'ampiezza degli spazi intersomatici L2/L3 L3/L4 L4/L5 cui si associa ipointensità di segnale da ridotto tono idrico dei componenti dischi intervertebrali. Protusione ad ampio raggio del disco L4/L5 che impegna parzialmente entrambi gli spazi radicolari; a tale condizione si sovrappone inoltre piccola ernia mediana e piccola ernia mediana dello stesso disco intevertebrale. Piu modesta protusione ad ampio raggio dei dischi L3/L4 ed L5/S1. Ridotta l'ampiezza del canale vertebrale nel segmento compreso tra L4/S1. Non processi espansivi intradurali. IL mio medico mi ha detto di iniziare bentelan 4 mg 2 volte al di per tre gg poi 2 mg per 2 volte al di e poi 1 mg per 2 volte al di per un gg Vorrei sapere in particolare cosa sono quelle 2 piccole immagini io le ho viste e sono fatte a cerchio una è bianca e una è perfettamente meta bianca e metà nera la cosa mi ha ovviamente preoccupato aldilà del resto perchè vedendo su internet escono fuori molte varianti alcune nefaste. credo che ho cliccato male l'indirizzo alla cardiologia invece che alla neurochirurgia grazie per il servizio.

[#1]  
Attivo dal 2012 al 2013
Gent.le Sig.re da quanto da Lei esposto si può solamente dedurre che la sua colonna vertebrale lavora assai male e da parecchio tempo vista la diffusione più o meno a tutto il rachide lombare della degenerazione discale e delle struttore articolari. Il sovrappeso non aiuta a risolvere i problemi della colonna vertebrale e la terapia attualmente prescritta mi sembra condivisibile. Sicuramente quando il quadro clinico sarà migliorato dovrà pensare seriamente a modificare alcuni fattori di rischio; per quanto riguarda la domanda riferita alle due immagini a cerchio ...questo è davvero impossibile da definire senza vedere le stesse quindi le consiglio un videat dallo specialista che oltre a porre diagnosi e relativa terapia anche per il lungo termine le spiegherà cosa sono le due ima. cordialmente

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno dottore, la ringrazio della veloce risposta, infatti anche lo specialista mi ha detto che passata questa fase, dovrò fare anche ginnastica posturale per quanto riguarda le due imm. diche che dovrebbero essere angiomi grazie