Utente
riporto referto rm in attesa di visita:(indagato tratto c1-d3)

lordosi cervicale rettificata ed invertita con fulcro in c5-c6, con conseguente modesta riduzione in ampiezza dello speco vertebrale c4-c6. i corpi vertebrali appaiono allineati, di morfologia ed intensità ancora nei limiti. marcate manifestazioni spondiloartrosiche a livello c5-c6 con grossolano osteofiti somato-marginali e significativa riduzione in ampiezza del disco intersomatico, quest'ultimo presenta ampia protrusione circonferenziale, più pronunciata in sede paramediana destra dove determina significativa compressione sul sacco durale con acceno ad impronta sul midollo spinale. coesiste minima stenosi biforaminale su base osteofitosica. ridotti in altessa e disidratati anche i rimanenti dischi intersomatici cervicali , che presentano minima protrusione del profilo in sede mediana, in particolare c4-c5 dove si apprezza minima dolce impronta sul sacco durale. a livello c6-c7 si apprezza minima stenosi dell'ostio dforaminale sinistro su base osteofitosica, perivi i forami di coniugazione rimanenti. non apprezzabile alterazione dell'intensità di segnale a carico del midollo spinale.

chiedo lumi.

grazie.

[#1]  
Gentile signora,
chiedo io lumi a Lei! Perchè ha fatto questa RM?

Cordialmente

[#2] dopo  
Utente
una dolenzia al collo che si trascina da almeno 1 anno, con periodi di riacutizzazione e periodi di latenza. ma comunque una sensazione di non essere mai in completo comfort.
inoltre ho avuto 1 episodio di vertigini, durate poco tempo (direi c.ca una 1/2 oretta) e risoltasi da sola.

assieme al mal di collo mi è capitato inoltre per c.ca una settimana di avvertire, vs le prime ore del mattino, un crescente mal di testa con nausea, anche questo risoltosi da solo.

la dolenzia al collo, pur essendo sopportabile e alternata (non è un dolore continuo) mi impedisce di dormire in maniera totalmente riposante.

inoltre mi chiedo se, basandomi sul referto e non essendo mia materia, rischi qualche lesione al midollo?

[#3]  
Gentile signora,
è verosimile che i Suoi sintomi possano trovare origine nella patologia discoartrosica emersa alla RM, ma per confermarlo e decidere la terapia idonea è necessario l'esame clinico e la valutazione diretta delle immagini.
Per quanto riguarda la Sua domanda, Le rispondo che sono possibili danni al midollo spinale e/o alle radici nervose in quella sede ed è proprio per questo che la visita è indispensabile, poichè con essa si può giudicare la necessità più o meno sollecita della terapia opportuna,

Cordialmente

[#4] dopo  
Utente

quale lo specialista di riferimento? neurologo, neurochirurgo, ortopedico, fisiatra?

inoltre le chiedo, le tensioni che avverto a livello della cute della nuca possono essere direttamente correlate (l'effetto è quello di "pelle d'oca") , oppure riguardano più probabilmente la muscolatura che risulta essere contratta sia nel collo che nelle spalle e tra le scapole (ciò anche a causa stress)?

ringrazio.

[#5]  
Con questo consulto, Lei a quale specialista sta facendo riferimento?

[#6] dopo  
Utente
attualmente un fisiatra. (dovrei iniziare anzi la fisioterapia e ginnastica posturale a breve)

mi chiedo però se non sia il caso di chiedere un consulto anche a medico specializzato in altro per avere un quadro più preciso e completo.