Utente
Buongioro.
Ho 46 anni e da 4,5 mesi avverto dolore alla schieda nella parte bassa. Il dolore tende ad essere localizzato nella parte destra.
Spesso mi sembra di avvertirlo nella parte alta interna del gluteo o all'anca. Il dolore aumenta se mi inclino verso sinistra stirando il lato destro del corpo.
Premetto che da oltre un anno mi sono iscritto in palestra (sala pesi). Il medico ha escluso problemi articolari considerando maggiormente l'ipotesi di una contrattura muscolare. Ho fatto una cura con antinfiammatori e miorilassanti (2 settimane) e insieme delle analisi RX e RM al rachide lombare di cui riporto il referto:

RX:
rigidità del rachide lombare.
Lisi istmica destra L4.
Iniziali fenomeni spondiloartrosici.
Si consiglia completamento con esame TC e/o RM.

RM :
Colonna in asse con regolare altezza ed allineamento dei corpi vertebrali.
Lieve riduzione del tono idrico degli ultimi 2 dischi intersomatici di significato involutivo.
Gli stessi presentano una modesta protrusione circonferenziale.
Il canale spinale ha regolare ampiezza.
Normale morfologia del cono midollare.
Focale alterazione di segnale di morfologia ovale (circa 19 mm) all'interno di S2 di caratteristiche indeterminate (angioma?)

Come posso giudicare gli esiti degli esami in relazione ai miei sintomi?
Grazie.

[#1]  
Egr. signore,
Lei nel consulto ha posto l'accento sull'angiome di S2, ma è l'ultima cosa di cui preoccuparsi. Gli angiomi del corpo vertebrale (tranne casi rarissimi) non necessitano di alcun trattamento.
Porrei invece maggiore attenzione sull'altro reperto del radiogramma, dove si evidenzierebbe una lisi dell'istmo (struttura della vertebra L4) e sulla disidratazione dei dischi, potenzialmente responsabili dei Suoi sintomi.

Saranno necessari ulteriori approfondimenti come per esempio un TC mirata sulla vertebra L4 e un RX nelle proiezioni funzionali.
Ne parli con il Suo medico

Disponibile per eventuali ulteriori chiarimenti, porgo cordiali saluti

[#2] dopo  
Utente
Grazie Dottore.
Ovviamente nella situazione attuale devo sospendere la palestra ed evitare anche corsa. Posso in alternativa passare al nuoto?

[#3]  
Il nuoto va bene

[#4] dopo  
Utente
Salve.
È passato un anno da quando ho accusato i dolori descritti in questo post. Dopo aver lasciato la palestra sono passato a nuoto e pilates. Negli esercizi di pilates se lavoravo supino sugli addominali non avevo alcun problema. Se invece effettuavo esercizi che agivano sui glutei... Il dolore tornava. In particolare il problema era ed è a destra tra la cresta iliaca e il trocantere (in profondità). Lasciato pilates sono stato a riposo ma ho notato che se faccio esercizi di forza (che coinvolgono i lombi e i glutei) il problema ritorna ed è sempre nello stesso punto. Non credo ci siano contratture. Vi chiedo se è possibile che sia una borsite trocanterica. Al tatto non é dolorosa la parte esterna del trocantere però.
Grazie.