Utente
Gentili dottori,
ho 22 anni e a seguito di una crisi epilettica generalizzata ho eseguito una RM con il seguente esito:
Dalla risonanza magnetica 3T con e senza MDC risulta: al controllo attuale si conferma un ispessimento della regione amigdalo-ippocampale (con iperintensità T2) , esteso anche alla corteccia della regione temporo-polare mediale dove si rileva anche una focale iperintensità T2 sottocorticale. L’alterazione inoltre, in sede ippocampale anteriore, mostra un aspetto simil cistico con segnale iperintenso T2/FLAIR ed ipointenso T1. Minima impronta sul peduncolo cerebrale sinistro. Si consiglia integrazione diagnostica con spettroscopia e perfusione, nonché esame PET TAC. Tenue ipointensità SWI lineariforme lungo il corno temporale ventricolare sinistro, da possibile emosiderosi.
Non ho nessun sintomo ma la dottoressa che mi seguito mi ha detto che potrebbe trattarsi anche di un glioma. In base al referto, secondo lei di cosa potrebbe trattarsi?
La ringrazio in anticipo.
Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Paziente,
dalla descrizione non sembra avere un carattere univoco di lesione espansiva con carattere di glioma; potrebbe anche trattarsi semplicemente di una formazione cistica aracnoidale. Ad ogni buon conto concordo con l'indirizzo che le è stato dato di approfondire mediante ulteriori accertamenti.
E' u caso interessante che avrei piacere di seguire, per cui se vuole mi riferisca gli esiti delle indagini programmate.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dottore,
La ringrazio tantissimo per la sua risposta.
Ho ritirato oggi il referto della Pet tac con il seguente risultato:
L'indagine PET/CT, condotta con scansione mirata dell'encefalo con tecnica 3D a 20 minuti dalla somministrazione di tracciante di metabolismo aminoacidico, viene integrata mediante tecnica di fusione d'immagine con la RM. Si documenta la presenza di un'area pericentimetrica a modesto e disomogeneo ipermetabolismo, a margini irregolari, in corrispondenza dei versanti anteriori della regione ippocampale di sinistra (SUV max 2.3).
Il TBR (target-to-background radio) medio stimato a 20 minuti è pari a1.14, il TBR max è pari a 1 (cut-off ottimizzato per valore predittivo positivo secondo Rapp: pari o superiore a 2.5).
Non evidenti significative focalità ipermetaboliche altrove.
Il quadro depone per presenza di attività metabolica nella sede indicata, di incerto significato patologico per l'assai esiguo gradiente.
Che significa? La ringrazio in anticipo.
Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Il reperto non è onestamente di univoca interpretazione ma si tratta comunque di
Una lesione davvero piccola. A mio parere deve essere seguita nel tempo.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno dottore,
Ho avuto oggi il referto della spettroscopia + perfusione che è il seguente:

l'esame odierno confrontato con il precedente del 24/11/2018 non mostra significative modificazioni della lesione a livello ippocampale sx.
aumento della colina nella mappa spettroscopica senza una reale inversione del rapporto Cho/Naa.
Nella norma le mappe di perfusione e in particolare il CBV non risulta ridotto.
Il quadro pertanto non appare di sicura interpretazione, in prima ipotesi tale lesione potrebbe essere messa in relazione ad astrocitoma a basso grado.

Ho alcune domande da porre: quali sono le altre possibili diagnosi? di che tipo di astrocitoma potrebbe trattarsi secondo gli esami strumentali effettuati? e che strategia terapeutica mi consiglia?
La ringrazio in anticipo
Cordiali saluti

[#5]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
In casi di sospetto astrocitoma di basso grado può essere indicata una biopsia stereotassica, se dal follow-up emerge una tendenza all'aumento dimensionale.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#6] dopo  
Utente
Gentile Dottore,
Volevo informarla che sono stata operata al lobo temporale con la tecnica asleep-awake-asleep. La rimozione è stata completa e dall'analisi molecolare è risultato un DNET (who I). Ora eseguo controlli RM seriati ogni 6 mesi.

[#7]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Non mi resta che farle i miei più vivi auguri (oltre a quelli di una buona Pasqua)!!
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it