Utente
Buongiorno
a seguito di accertamenti fatti per un acufene all'orecchio sx ho fatto una RM con liquido di contrasto che ha rilevato (riporto referto):
in sede pontina mediana si evidenzia centimetrica areola di alterato segnale, disomogenea, caratterizzata da netta ipointensità nelle immagini Gradient-Echo T2 di tipo emosiderinico e ipersensità T2. Dopo la somministrazione del mezzo di contrasto evidenzia omogeneo di tipo capillare con struttura vascolare. Tale reperto è da riferire ad anomalia di sviluppo venoso tipo angioma venoso con associato piccolo cavernoma. Non si evidenziano aree di alterata intensità di segnale delle strutture encefaliche.

Dopo visita neurologica mi è stato detto di procedere solo ad un controllo annuale tramite RM. Preciso che mesi or sono ho accusato un episodio di labirintite.

Ovviamente procederò anche ad un consulto da un neurochirurgo e nel frattempo chiedo anche a voi cosa ne pensate.
Saluto cordialmente

[#1]  
Si tratta di un aggregato di vasi sanguigni anomali, nei quali il sangue fluisce lentamente e a bassa pressione cui si dà il nome di cavernoma e a cui si associano le anomalie di sviluppo venoso ( angiomi venosi) comunque non modificando la prognosi.
Sono lesioni benigne che, se asintomatiche, necessitano di seriati controlli.
Possono ovvviamente sanguinare, mai in modo massivo, ma quando succede, la terapia chirurgica generalmente si impone.
Nel Suo caso, seppur la presenza di emosiderina segnala l'avvenuto sanguinamento, per le sue minime dimensioni e per la sede encefalica profonda è indicato un atteggiamento di attesa.
Può essere comunque utile consultare un neuroradiologo che pratica la terapia con la Gamma-Knife che è una metodica non invasiva.
Con cordialità