Utente
salve avrei bisogno di un Vostro gentile consulto è dal 03/06/2019 che sto soffrendo di mal di schiena con conseguente dolore ad entrambe la gambe (gamba sinistra gluteo,bicipite femorale, parte esterna del ginocchio e polpaccio - gamba destra parte esterna del quadricipe,ginocchio,parte centrale e parte esterna della tibia,caviglia)

dalle risonanza magnetica risulta
-perdita lordosi lombare
-ernia discale posteriore mediana nel contesto protruso circoferenzialmente fra L3-L4;
-protrusione discale circoferenziale con impegno foramidale fra L4-L5;
-ernia discale posteriore mediana paramediana sinistra con interessamente omolaterale fra L5-S1
-canale vertebrale di ridotta ampiezza;
-spodilosi
-nella norma il cono midollare e le radici della cauda.

Dopo aver fatto cinque giorni le siringhe di voltarene muscorin sono passato alle siringhe di solo soldesan ma visto che i dolori non sono diminuiti mi hanno prescritto le flebo a base di rantidina,contramal,toradol,soldesan che le ho fatte per una decina di giorni.

Dopodichè ho incominciato a fare la fisioterapia facendo Tecar,Ionoforesi,Tens e massaggi.

Dopo dieci sedute ad oggi al livello motorio va un tantino meglio nel senso che riesco a fare certi movimenti che non riuscivo a fare (considerando che non riesco a stare sdraiato a pancia in giù e pancia in su) ma a livello di dolori ci sono e diventano acuti nel momento in cui mi sforzo.

Per sforzare intendo camminare senza stampelle più di 40m-50m e stare in piedi senza stampelle per più di 2-3minuti.

Tra l'altro nei piccoli spostamenti riesco a muovermi senza stampelle con la schiena piegata leggermente in avanti

Secondo voi è normale tutto ciò mi riuscireste a dare un vostro parere ed una vostra diagnosi?

RingraziandoVi anticipatamente

Cordiali saluti

P.S. tutte le terapie mi sono state prescritte dal medico di base e dal neurochirorgo

[#1]  
Ovviamente quanto descrive non è per nulla normale e, seppur con i limiti del consulto a distanza, Le posso dire che le attuali terapie non sembrano efficaci, quindi sono inutili.
Vi sono 3 ernie discali che sostengono tali sintomi, ma per un miglior inquadramento diagnostico, al fine di indicare la terapia opportuna, è necessario visitarla per valutare la congruità dei sintomi con la patologia emersa.
Le diagnosi a distanza non sono possibili.

Cordialmente

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la sua cortese risposta.
A tal proposito Le volevo chiederLe se al livello di fisioterapia ci fossero altre terpie da poter attuare, in quanto mi è stato detto che per il mio "problema" si possono fare solo queste.

RingraziandoLa anticipatamente per la risposta

coordiali saluti

[#3]  
No, non è vero!