Utente 320XXX
Buonasera.

Vorrei sapere se una lesione al nervo tibiale posteriore sia operabile.

Da ricerche in rete, facendo attenzione a selezionare contenuti affidabili, ho appreso che sarebbe possibile, mediante innesto da un altro nervo (solitamente nel polpaccio) o da cellule staminali.

Ho forte e costante dolore neuropatico al piede.
A livello motorio, il disturbo é minimo.

In 5 anni la farmaco terapia ha fallito.

Sottolineo che il problema è per me fortemente invalidante e sono disposto a provare ogni opzione possibile.

Grazie per l'attenzione.

[#1]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Egr. signore,
intanto bisognerebbe sapere la causa della lesione del nervo.
E poi bisogna valutare l'effettivo danno. Se la motilità del piede è buona, non credo sia indicato l'intervento cui Lei si riferisce.

Cordialmente
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#2] dopo  
Utente 320XXX

Buonasera.
Grazie per la risposta.
Questo il referto del potenziale evocato somatosensoriale: aumento di latenza della risposta poplitea dx come per assonotmesi.
EMG: lesione neurogena nei nervi plantari del nervo tibiale destro.
Causa: frattura scomposta della tibia. Lesione iatrogena del ramo sensitivo del nervo tibiale destro.
Lei ritiene che un intervento chirurgico non sia indicato.
Non ho ottenuto benefici in 5 anni di farmaco terapia.
Visto che la possibilità di un innesto esiste, perché non provarci?
Ci sarebbero troppe controindicazioni?
Sostituendo la porzione di nervo lesionata non dovremmo risolvere definitivamente il problema?
La convivenza con questo disagio per me è impossibile, per motivi che non sto a spiegare per evitare inutili divagazioni.
Sono disposto a tutto.
Mi auguro possa fornirmi delle motivazioni chiare, nel caso in cui l'intervento chirurgico non sia oggettivamente realizzabile.
Grazie e cordiali saluti.

[#3]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Deve consultare un neurochirurgo o un ortopedico che si dedica alla chirurgia del sistema nervoso periferico
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#4] dopo  
Utente 320XXX

Le ho scritto un messaggio al Suo indirizzo di posta elettronica.