Utente
Salve dottori sono un ragazzo di 34 anni
In seguto a una risonaza magnetica cervicale mi e stata diagnosticata la sindrome di chiari ho fatto la rm per giramenti di testa e vertigini sporadiche specie nei cambi di posizioni.
mal di testa a volte e tensione al collo.
Lavoro sempre all in piedi e a volte con le braccia sopra la testa.
Premetto che circa 10 anni fa mi e venuto un attaco di panico e da li in poi la catena che sto cercando di rompere.

In questi anni visto questo attacco di panico ho fatto tanti accertamenti e tutti con esito negativo, diverse rm anche con metodo di contrasto pero nei referti e ne nelle visite dai specialisti non e emersa questa sindrome di chiari, diagnosticata circa un mese fa per i problemi che avvertivo a livello del collo ai mal di testa e vertigini che ripero non sono tanto invadenti si presentano solo sporadicamente, questa volta recandomi da un altro specialista gurdando le lastre mi dice che ho 8 principi do ernia 4 cervicali e 4 lombari ma non sono da preoccupare, mi dice che ha notato la sindrome di chiari che il radiologo non aveva visto, allora avendo portato con me una risonanza encefalo vecchia gli dico se la puo guardare e mi fa notare che in quella si vedeva ancora meglio.
Mi ha detto di non preoccuparmi di assumere cinazyn 25 mattino e sera per poi passarla di sera a 75mg.
Pero non mi ha dato consigli su come comportarmi tipo se posso fare ancora motocross allenamenti in palestra e se si quali...Avrei il piacere di un vostro con sulto e parere su quello che posso fare e se gli attacchi di panico che soffrivo intensamente negli anni passati.
E disturbo d umore e l ansia che ancora non sono riuscito a superare del tutto, possono far capo a questa sindrome.
Se qualche dottore ha un po di tempo per me e mi fornisce una mail posso girare foto statica della lastra per una vostra valutazione grazie.

[#1]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Egregio Paziente,
facciamo innanzitutto un po' di chiarezza. Una diagnosi radiologica non è una diagnosi clinica. Infatti, dal punto di vista della diagnostica per immagini, si può parlare di malformazione di Chiari (di cui ne esistono tre varietà) ma si parla di sindrome quando ad essa si accompagnano definiti disturbi neurologici, che sono solamente in parte quelli che ha riferito lei nel suo racconto anamnestico. Il fatto che la malformazione sia a malapena riscontrabile, suppongo che nel caso suo sia del tipo 1, che molto spesso è asintomatica ed è un reperto occasionale a seguito di risonanza magnetica. Valutando la sintomatologia predominante che lei descrive, onestamente, parrebbe piuttosto di essere in presenza di una condizione di disturbo d'ansia generalizzata, che non rientra nel corteo sintomatologico della sindrome di Chiari.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie professore per la sua pronta risposta..
Se non le chiedo tanto vorrei che dasse un occhiata allastre grazie ,e se mi dasse qualche consiglio tipo sulla vita quotidiana su cosa o non posso fare e se secondo lei devo evitare di uscire in moto o fare allenamenti in palestra alle lastre grazie infinite per aver trovato un attimo in questo periodo buio...