Utente
Uomo, 41 anni e contadino.

Appianata la fisiologia lordosi.

Ernie intraspongiose di schmori delle limitanti somatiche comtrapposte da D12-L1 a L4-L5.

Ridotto in ampiezza lo spazio intersomatico L4-L5 con alterato segnale subcondrale delle limitanti somatiche contrapposte per degenerazione osteocondrosica tipo modic I-II.

Dididratazione e degenerazione dei dischi intersomatici da L1-L3 a L4-L5.

Protrusione discale circonferenziale in L1-L3 e L3-L4 con impegno di entrambi i forami di coniugazione.

Protrusione discale circonferenziale in L4-L5, maggiormente evidente in sede mediana posteriore con discreta riduzione in ampiezza di entrambi i forami di coniugazione.

Minima peotusione discale mediana posteriore in L5-S1.

Si segnala diffusa ipointensità in T1 e T2 dei corpi vertebrali visualizzati come per prevalenza di midollo osseo rosso in paziente portatore sano di anemia mediterranea.

Regolari il cono e la cauda per morfologia e segnale.

Qual è la diagnosi e la possibile cura?
Per forza l intervento?
Grazie mille x la risposta

[#1]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Non è detto. Molto dipende dalla sintomatologia del signore.
Orientativamente, non dovrebbe esserci bisogno di intervento.
Il paz. andrebbe visitato in ambito neurochirurgico e andrebbero visionate le immagini della rmn correlandole all'0bbiettività clinica.
Molto probabilmente si potrà partire da un trattamento conservativo, e se questo avrà successo, fermarsi lì.
Se ha piacere, dia pure ulteriori informazioni.
Cordialità.
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294