Utente
BUONASERA VORREI AVERE UNA VOSTRA OPINIONE.
GRAZIE
Non schiacciamenti dei somi vertebrali.

Canale vertebrale con brevi segmentari restringimenti su base acquisita da L4 a S1.

Alterazioni degenerative discali in particolare degli ultimi due disidratati e ridotti in altezza.

Il disco L4-L5 presenta protrusione erniaria posteriore mediana subligamentosa che impronta il sacco durale e
lieve bulging postero-laterale che coinvolge i forami.
Forami un poco ristretti specialmente il sinistro anche
per le alterazioni artrosiche interapofisarie posteriori.
Contatto con la radice L4 in sede foraminale sinistra
non francamente compressa.

Il disco L5-S1 mostra protrusione erniaria posteriore paramediana destra che impronta il sacco durale e
stenotizza il recesso laterale destro del canale.
Impronta sulla radice S1 destra in sede endocanalare a livello
del recesso laterale.
La protrusione discale L5-S1 giunge a coinvolgere il forame destro che risulta ristretto in
modo importante anche per le alterazioni artrosiche interapofisarie posteriori.
Compressa la radice L5 in sede
foraminale destra.
Lieve stenosi del forame sinistro con breve contatto con la radice L5 non francamente
compressa.
Si riconosce inoltre alterazione di segnale ipointensa nelle T2 del tessuto epidurale antero-laterale
destro a livello L5-S1 in quadro compatibile con note di fibrosi post chirurgica.
Risulta di fatto obliterato il
recesso laterale destro del canale a livello L5-S1.

Non ulteriori alterazioni di segnale endocanalari.

Nei limiti cono midollare e radici della cauda a parte quanto sopra segnalato

[#1]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Dare un parere esclusivamente su un referto neuroradiologico non mi sembra molto "clinico".
Bisognerebbe che Lei descrivesse la Sua storia clinica, l'evoluzione della stessa e che cosa ha fatto per la sintomatologia lamentata.
Completi il Suo quesito.
Cordialità.
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore
Nel 2013 sono stato operato per ernia espulsa L5S1, ora lamento dolori nella zona sacrale e principalmente nella zona della sciatica la dx, oltre a questo dolore che va e viene a seconda da sforzi fisici che eseguo, il dolore più accentuato lo prova nella zona paravertebrale su entrambi i lati. Grazie mille

[#3]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Sarei portato a pensare ad un interessamento "iniziale" a 4-5 sin. ed un fatto fibrotico-cicatriziale invetterato a sin (nella sede della predetta discectomia).
Credo che sarebbe opportuna una terapia antireattiva (tipo ionoforesi con ketoprofene, ad es.) per alleviare i disturbi (prevedo una maggior risoluzione dal lato non operato).
Qualora questa misura non fosse sufficiente, aggiugerei anche un ciclo di infiltrazioni a livello delle radici nervose interessate.
Utile l'uso del corsetto semirigido durante la stazione eretta., in questa fase.
Dia pure ulteriori notizie.
Cordialità.
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294