Utente
Avevo inviato questo consulto ma non ho ricevuto risposta, ci rprovo.

Salve avevo chiesto un consulto pochi mesi fa e su vostro suggerimento ho effettuato gli esami di rito.

Purtroppo vivo in Inghilterra e quindi dopo 4 mesi di attesa ho deciso di fare gli esami in talia.

Ora sono in attesa della valutazione ortopedica che potrebbe essere anche fra un paio di mesi, considerando la lentezza del sistema sanitario inglese, vorrei avere un vostro parere.


In passato dopo un brutto incidente nel 2005 dal quale sembravo essere uscito illeso, ho iniziato ad avere problemi di cervicobrachialgia.

La cosa strana è che i problemi sono iniziati ad essere più seri nel 2010.

In ogni caso all'epoca l'ortopedico mi fece fare diversi cicli di rieducazione fuunzionale e qualche antiinfiammatorio e nel giro di 6 mesi risolsi quasi tutto (sporadicamente ho avuto qualche infiammazione ma di breve ddurata).

Tuttavia, durante il lockdown ho dovuto salir eun frigo da solo a casa mia e la situazione è peggiorata parecchio.

In pratica è da fine aprile che ho questi dolori tra le scapole, al collo, alla spalla sinistra e al braccio.

Il dolore non è forte ed acuto ma piuttosto sordo e continuo, con picchi al mattino e quando mi stendo per dormire.

Per sicurezza, poichè soffro anche dolori al petto causati da reflusso, ho anche effettuato tutti gli esami cardiologici e polmonari per eclusdere altre patologie.

Inoltre, ho effettuato una radiiografia del torace dalla quale non è emerso nulla e una risonaza della colonna vertebrale e della spalla sinistra.




Per comodità vi scrivo solo le anomalie rilevate.



RIsonanza rachide:

A c4-c5 e con maggior evidenza a c5-c6 protrusioni discali prevalenti in sede mediana con impronta sulla superficie anteriore del sacco durale senza evidenza di contatti radicolari.



Risonanza dorso:

Lieve accentuazione della fisiologia della cifosi toracica nel tratto superiore.


I dischi interposti nel tratto intermedio-superiore mostrano note di disidratazione dei nuclei polposi ed iniziale assottigliamento.


Protrusioni discali a sede preforaminale destra a d6-d7 ed in minor misura a d7-d8, con impronte sul sacco durale.



Risonannza spalla sinistra:

All'art.
acromion-claveare l'estremo acromiale mostra discreto sottolivellamento ed inclinazione infero-laterale rispetto all'estremo claveare.

Tendine del sovraspinato lievemente assottigliato e disomogeneo per manifestazioni tendinosiche.

SI associa nel tratto preinserzionale del tendine sovraspinato stesso una sotitle fissurazione intratendinea a sede profonda, con estensione longitudinale di 7, 5 mm.

Possibile un quadro incipiente di sindrome da conflitto anteriore sub-acromiale.



Può questo quadro clinico causarmi tutti questi dolori da 4 mesi?


Possone le vertigini e la nausea che ogni tanto accuso essere connessi a questi problemi?


Ma soprattutto esiste la possibilità che con la rieducazione funzionale possa risolvere?


Grazie infinite.

[#1]  
Dr. Ettore Sannino

24% attività
20% attualità
12% socialità
CASERTA (CE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile signore, avendo letto l'esito della risonanza escludo una problematica neurochirurgica. Focalizzi la sua attenzione sulla spalla e si rivolga ad un ortopedico esperto
Buona giornata
Dr. Ettore Sannino

[#2] dopo  
Utente
Salve dottore, la ringrazio per la disponibilita. L'importante è che non sia nulla di grave anche il dolore ormai è divento un compagno fedele.
Per fortuna ieri mi hanno comunicato che la prossima settimana dovrei avere un consulto con ortopedico e iniziare le terapie del caso. Le auguro una buona giornata e grazie ancora per il suo tempo.