Utente
Gentili neurologi,
Sono un'infermiera professionale e ho 28 anni.
Vorrei esporvi un problema al quale dopo 1 anno non ho ancora avuto diagnosi certa (sicuramente non la voglio ora da voi, ma vorrei un consiglio su chi rivolgermi perche' non so piu dove cercare ).
Da quasi un anno ho un problema al volto, unilaterale all'inizio, bilaterale ma in forma diversa dopo alcuni mesi, spiego i sintomi.
emivolto dx ipoestesia su tutto l'ambito, saltuariamente accentuata quasi a diventare anestesia dello stesso.
cefalea tensiva ( pressione frontale a fascia )
Dopo alcuni mesi appunto, anche a sinistra ho iniziato a percepire un senso di pressione, di fastidio tipo maschera.
Senza alterazione pero' della sensibilita'.
Ho eseguito ovviamente tutti gli esami possibili ( rm encefalo, nulla da segnalare apparte una sinusite )
TC massiccio facciale con confermata cisti in un seno mascellare ( dx )
Elettromiografia piu blink reflex test, negativo, anche se questo esame l'ho eseguito quando i sintomi erano piuttosto lievi.
RM cervicale, con modesta disidratazione di tutto il tratto ( seconda - settima vertebra cervicale ).
Visto un ortopedico il quale ha minimizzato e non ha imputato i miei sintomi a questa modesta patologia discale.
Durante la visita pero' ha anche diagnosticato nevralgia del nervo grande occipitale ( Arnold ) mediante pressione ai trigger points.
Le rm e le tc le ho esposte a solo a primari di neurologia, l'ultimo ha imputato le "parestesie" al volto ai problemi cervicali ( compressione nervosa ? ma di quali nervi possibili inq uella regione ? )
Terapie proposte dall'ortopedico e' lyrica, per la nevralgia del nervo ( ma a quale pro curare un dolore che non HO se non sollecitato ?)
Insomma, tanti dubbi , nessuna diagnosi e io sono in alto mare e piuttosto demoralizzata perche' non riesco piu a mfare bene il mio lavoro e il mio umore e' sempre piu pessimo ( ovviamente ! )
a chi mi devo rivolgere secondo voi ancora ?

grazie a chi rispondera'
Cristina


[#1]  
Dr. Vincenzo Sidoti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
ROCCAFRANCA (BS)
CHIARI (BS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2005
Gentile sig.ra voglio porle qualche domanda:
Ha mai presentato all'emivolto dx (o sn )dolore tipo scarica elettrica?
Ha mai avuto disturbi nell'articolare le parole,nella fonazione o della deglutizione?
Il disturbo della sensibilità riguarda tutte le sue modalità (dolore, tatto, caldo-freddo) o solo alcune?
L'esordio è stato brusco o graduale?
Ci sono altre aree del suo corpo, al tronco o agli arti con lo stesso problema?
La forza è buona?
Ha problemi sfinterici?
Ha eseguito un esame tipo potenziali evocati acustici e degli esami del sangue?
Alcune iniziali risposte :
La sensibilità del volto è mediata dal nervo trigemino in gran parte e post. dalle prime radici cervicali.
Non esiste nevralgia di Arnold in cui il dolore non sia spontaneo.
Mi faccia sapere e speriamo di poterci capire qualcosa.
Dott Vincenzo Sidoti

[#2] dopo  
Utente
Nessun dolore a scarica elettrica
Mai avuto disturbi nell'articolare parole o fonazione ( anche perche' ho fatto moltissime visite neurologiche dove vengono effettuate tali prove e lei lo sa meglio di me ! )
Dunque il disturbo e' molto difficile da spiegare, e' come se i muscoli del viso fossero perennemente intorpiditi, al movimento tipo sorridere risultano pesanti, non c'e' dolore, al tatto appunto si presenta ipotestesia al lato destro del viso, il caldo e il freddo li riesco a distinguere.
L'esordio e' stato graduale, infatti all'inizio presentavo solo lieve ipoestesia SOLO alla parte destra.
Oramai dura da un anno.
Ho problemi anche a tutti i 4 arti, soprattutto le braccia e le spalle, dove presento lieve parestesia.
Le gambe sono sempre o quasi deboli.
Esami sangue ogni 3 mesi..potenziali acustici mai fatto.

Lei intende quindi che la diagnosi della nevralgia di arnold e' sbagliata ?
Io non ho dolore al collo, non ho proprio dolori da nessuna parte..ho solo queste parestesie.

In ogni caso, ho visto lei opera a Chiari, io ora risiedo momentamente a Brescia , se lei opera privatamente e se crede, verrei a farmi visitare.
Saluti.

[#3]  
Dr. Vincenzo Sidoti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
ROCCAFRANCA (BS)
CHIARI (BS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2005
A questo punto forse è meglio che la valuti personalmente. Se vuole può contattare il CUP del mio ospedale per un appuntamento. A presto, dott Sidoti
Dott Vincenzo Sidoti