Utente
Buongiorno,
chiedo anch a voi un consulto in merito.
Donna, 27 anni, soffro di mal di testa da quando ne avevo 10.
I miei mal di testa in genere si sviluppano solo dal lato sx e prendono tempia, occhio con lacrimazione, mandibola e mi si chiude il naso (setto nasale deviato). La sensazione è che venga stritolato, posso pensare ad un nervo, dietro l'occhio.
Passatemi il termine sono ciclici, nel senso che mi vengono 1-2 anche 3 volte al giorno, hanno una durata tra la mezzora e l'ora, a giorni alterni all'inizio e poi tutti i gionri, per circa 4 settimane. Dopo di chè spariscono per mesi.
Dalle prime volte ad oggi, il fenomeno è un po' variato, nel senso che se quando avevo 10 anni mi venivano 1 volta gg a giorni alterni per pochi giorni, poi non si ripresentavano più per 2 o 3 mesi ora il "gap" tra un ciclo e l'altro è aumentato moltissimo ed in compenso è aumentata anche la durata del ciclo.
A questo giro ho iniziato il 28 Dicembre,ed ogni 2 o 3 gg mi tornava, poi da 10 gg circa, mi viene 2 o 3 volte al giorno tutti i gg. Il giro precedente è stato tra Marzo e Aprile 2008 per circa 3-4 settimane, quello ancora precedente è stato a cavallo del 2005-2006 per 5-6 settimane.
Mi fanno stare meglio l'aria fresca, camminare, concentrarmi su un'attività, i rumuri ridondanti, masticare, ed i massaggini sulle tempie. Quando il mal di testa sta per passarmi mi si ri-apre il naso e cola.
Problema principale è quando mi viene di notte, perchè oltre che essere più forte da sdraiata, non sempre riesco ad alzarmi e camminare. (non tanto per il dolore quanto per il sonno)
Sono stata da neurologi, ottorini, dentisti ed anche al centro cefalee di milano, e tra le varie mi hanno proposto... cortisone, una bombola d'ossigeno in casa e yoga. Ovviamente anche i diari che non trovo utili perchè l'intensità non è definibile, ed in genere, ora che prendo appuntamento con medico e che questi mi visita, ormai il ciclo è praticamente finito.
Avendo il setto nasale deviato non respiro mai particolarmente bene dal lato sx, ma non so se tale problema è causa o effetto.
Anche la questione stress, mi sembra poco probabile perchè tra un ciclo e l'altro ovviamente sono stata stressata, e poi rilassata e poi stressata. Questi mal di testa non mi vengono ne ai picchi di stress, ne in fase di rilassamento...
Durante il ciclo ci sono diverse cose che mi danno fastidio e possono scatenarmi i mal di testa come ad esempio, fame, odori forti o stanze senza ricircolo d'aria, anche un elastico nei capelli troppo stretto.
Durante il "gap" non alcun genere di altro mal di testa, se non magari il cosiddetto cerchio se ho un influenza pesante.
Nell'attesa di un vostro riscontro vi ringrazio moltissimo se posso in qualche modo rispondere a domande per aiutarvi fatemi sapere.

Grazie mille...

[#1]  
Dr. Vincenzo Sidoti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
CHIARI (BS)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2005
Credo si tratti di una forma di cefalea con sintomatologia disautonomica (cluster o emicrania cronica parossistica). Ha provato ad assumere Indometacina all'attacco? Se sì, funziona?
Dott Vincenzo Sidoti

[#2] dopo  
Utente
No, ho provato Aulin, Moment, Tachipirina e Oki.
Comunque chiederò al mio medico se posso provare anche questa.
Nella mia ignoranza però sono andata a vedere che cosa sia l'emicrania cronica parossistica, e anche se diversi sintomi corrispondono il numero dei miei attacchi è notevolmente inferiore.
In ogni caso la Indometacina dovrebbe avere un effetto immediato?
Cluster a cosa corrisponde a cefalea a grappolo?

Più che altro poi, mi piacerebbe capire perchè per mesi non ne soffro e da cosa può dipendere.
Intanto la ringrazio moltissimo,

Cordiali Saluti.

[#3]  
Dr. Vincenzo Sidoti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
CHIARI (BS)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2005
Se fosse emicrania cronica parossistica indometacina dovrebbe essere efficace (è un criterio di diagnosi ex iuvantibus); cluster è sinonimo di grappolo.
Dott Vincenzo Sidoti