Utente
Salve, ho 22 anni appena compiuti. Come lavoro faccio la commessa, lavoro 10 ore al giorno, in un negozio dove c'è tanto afflusso di gente, c'è tanto lavoro, luci basse e musica alta. Inoltre prendo la pillola yasminelle anticoncezionale da tre anni e mezzo. Non bevo ne cafee, ne alcool, ne fumo...!!! Secondo me soffro di emicrania comune e cefalea a grappolo. I miei sintomi sono dolore forte da un lato della testa che tira-fa male-brucia pure l'occhio (solitamente lato destro tutto ciò) e dolori alle ossa spesso spalle, schiena, collo. Dolore di stomaco con nausea ( a volte vomito e altre volte no) e a volte entro pure in tachicardiaci che mi fa sentire il corpo come se fosse tutto pieno di spine. Il dolore si accentua con tosse, starnuti, sforzi, movimenti, luce, nervosismo e ansia. Quando mi succede ciò preferisco stare immobile, sdraiata, al buio e lontana dai rumori. Spesso ho dolore di stomaco quando mangio pure se leggera e nn digerisco nulla e poi arriva il senso di nausea e subito dopo l'emicrania a sentirmi infine male. Secondo lei da cosa è causato tutto ciò??? Dovrei fare qualche visita particolare??? La ringrazio anticipatamente. Attendo delle risposte. Cordiali saluti!!!

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

da ciò che descrive, il Suo problema potrebbe essere di tipo emicranico. Le consiglio di effettuare una visita neurologica per meglio tipizzare la Sua cefalea e iniziare una corretta terapia anche di prevenzione se gli attacchi sono frequenti.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Avevo dimenticato di scrivere:
Come lavoro faccio la commessa da circa un anno
Mi capita un giorno si e due no (spesso periodo di ciclo) e per farlo passare prendo l’aulin.
Il dolore si accentua con tosse, starnuti, sforzi, movimenti, luce, profumi, nervosismo e ansia.
Questi sintomi sono spuntati da ottobre in poi e più vanno avanti e più li credo forti e fastidiosi.
E' problema di emicrania-cefalea (neurologia), di stomaco-colon (gastroenterologia) o di occhi (oculistica)???
Oppure problema di: intestino irritabile, ansia, stress, reflusso gastroesofageo, depressione, insicurezza, intolleranza alimentare, digestione o altro???


Grazie mille per la sua cortese risposta! Quindi la pillola anticoncezionale non è il problema!!! Infatti mi sembrano strani questi sintomi spuntati così e all'improvviso che mi hanno messo paura che potessi avere qualcosa... Invece la causa e l'emicrania, quindi devo fare dei controlli per avere dei farmaci che possano farmi passare tutto ciò... Giusto??? Grazie mille e cordiali saluti!!!

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

on line non è possibile trovare la causa e fare una diagnosi corretta. I miei sono soltanto consigli, sarà il neurologo che La visiterà a prescriverLe pure eventuali accertamenti se li riterrà opportuni.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
grazie mille!!!
cordiali saluti

[#5] dopo  
Utente
Sindrome dell'intestino irritabile
da 5 a 20 punti
La Sindrome dell'intestino irritabile può essere la causa dell'entità dei sintomi indicati, controllabili comunque con un opportuno stile di vita e una corretta alimentazione supportata da integratori funzionali.

Stipsi
Da 4 a 7 punti
Per sconfiggere la stitichezza devi fare più attività fisica. Via libera a corsa, nuoto, bicicletta e addominali. Impara a cogliere l'attimo: non appena l'intestino manda un segnale, non reprimere lo stimolo. Ma se questo non arriva? Può essere utile seguire quello che gli anglosassoni chiamano "toilette training": vai in bagno, sempre possibilmente alla stessa ora, e aspetta, magari con un giornale per non annoiarti.

Ansia
da 5 a 20 punti
Sei un po' ansioso e non sempre riesci a vedere con adeguato distacco e lucidità la soluzione dei problemi. Il futuro può sembrarti problematico e le difficoltà che temi di dover affrontare possono costituire un ostacolo alla piena espressione delle tue capacità. L'ansia inizia a manifestare lievi aspetti patologici e può creare dei disturbi che è meglio eliminare

Sress
Da 7 a 13 punti
Devi iniziare a prenderti cura di te prima che lo stress diventi difficile da combattere. E' arrivato il momento di imparare dei metodi di rilassamento: invece di piazzarti davanti alla tv comincia con la musica o la radio, funzionano. Se hai animali in casa, accarezzali: le ricerche dicono che il gesto abbassa gli ormoni dello stress. Impara a meditare, con un po' di allenamento riuscirai a rilassarti persino sull'autobus!

Reflusso gastroesofago
Da 14 a 20 punti
Molto bene. Conosci quali sono i fattori di rischio che predispongono alla malattia da reflusso gastroesofageo, sai come intervenire e quale stile di vita seguire per tenerla sotto controllo. Non dimenticare, se la patologia è seria, di svolgere periodicamente i controlli e gli esami specifici (gastroscopia) e di continuare a seguire uno stile di vita sano tenendo sotto controllo anche il peso. Sovrappeso e obesità peggiorano le cose.

Depressione
da 5 a 20 punti
Sono presenti lievi o moderati sintomi di depressione probabilmente legati ad una situazione transitoria di disagio. Può anche essere caratterizzata da fasi ricorrenti e per essere diagnosticata come tale deve protrarsi per più di due mesi nell'arco dei due anni. In questa situazione può risultare utile l'assunzione di fiori di Bach.

Insicurezza
da 5 a 20 punti
E' presente una situazione di malessere per cui è opportuno trattare il disturbo con rimedi naturali ed eventualmente con il consiglio di un esperto.

Intolleranze
DA 5 A 20 PUNTI:
Intolleranza di media entità, eseguire un test con EAV ed un'adeguata terapia di drenaggio ed evitare di assumere gli alimenti a cui si è intolleranti.

Digestione
Da 9 a 16 punti
Pur essendoci la possibilità che lei abbia una semplice dispepsia l'ipotesi di un'ulcera dello stomaco non è remota per cui presti attenzione ai suoi sintomi, al fatto se sono in relazione con i pasti o si presentano lontano dall'assunzione di cibo o ancora se sono in relazione con l'assunzione di farmaci. Poi ne parli con il suo medico per i consigli e le indicazioni del caso. In ogni caso limiti l'assunzione di alcol e tabacco e cerchi di condurre una vita il più sana possibile.

Alimentazione
Da 0 a 6 punti
Il tuo stile di vita e la tua alimentazione non sono per niente buoni né salutari. Devi cercare di rimediare fin da subito! Come?
1) Metti da parte gli alcolici e sforzati di bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno. L'acqua si porta via le tossine, aiuta a eliminare la cellulite e perfino la stanchezza
2) Mangia più frutta e verdura, che proteggono da molte malattie e dimezzano il rischio di qualsiasi forma tumorale (consuma quella di stagione, colorata: è più ricca di vitamine e minerali)
3) Organizza il tuo tempo in modo da mangiare più spesso a casa e in modo più equilibrato (non esagerare con surgelati e piatti pronti, è facile che contengano più sale, zucchero e grassi del necessario)
4) Rinuncia a merendine, dolcetti e salumi vari. Sai che un insaccato contiene il 30% di grassi della peggiore qualità per la linea e le arterie? Se proprio non puoi farne a meno, punta su crudo e bresaola (non più di due volte a settimana). Quanto a zucchero e dolci, sono prodotti ad alto indice glicemico che, oltre a farti ingrassare, spianano la strada al diabete
5) Non saltare il pranzo convinta/o che sia il modo giusto per rimetterti in forma. No al digiuno, piuttosto sì alle barrette sostitutive del pasto, che contengono i principali nutrienti (proteine, grassi e zuccheri) e le fibre che aiutano a sentirsi sazi.
6) Approfitta della bella stagione per metterti a correre, nuotare, pedalare... insomma, per dare una scossa alla tua vita! Ne guadagnerai in linea e benessere




Lavoro
Da 0 a 9 punti
Allarme rosso! Il lavoro ti stressa e anche il privato non ti permette di rigenerarti. Le cause possono essere molteplici e vanno ricercate nell'ambiente, nei rapporti con i colleghi o nel tuo stesso carattere. Esaminale con lucidità e cerca di risolverle, altrimenti lo stress ti renderà sempre più insoddisfatta/o. Cerca di perdere da subito le brutte abitudini che innalzano ulteriormente gli effetti della tensione: magari fumi più del solito, bevi troppi caffè o esageri con gli alcolici, tutti fattori che favoriscono l'insorgere di disturbi come ansia e tachicardia. Spesso, poi, lo stress porta a mangiare di più o a saltare i pasti: così, si indebolisce ancora di più la resistenza e peggiorano i disturbi di stomaco, tipici di chi ha sempre i nervi tesi. Metti sulla tua tavola cibi ricchi di vitamine e antiossidanti (frutta e verdura su tutto). Impara a mangiare con tranquillità anche durante la pausa pranzo, mastica bene e subito dopo concediti una piccola passeggiata digestiva. In ufficio non isolarti: le relazioni sociali sono importanti anche per il tuo benessere, che viene prima di tutto!

Flora
Da 3 a 16 punti Il quadro evidenzia qualche disfunzione che potrebbe contribuire al non perfetto equilibrio della flora batterica intestinale. La prima misura da adottare è il cambiamento delle abitudini alimentari. Importante è poi l'assunzione di fermenti lattici. Oggi ti puoi aiutare con numerosi prodotti disponibili in farmacia e anche nei supermercati. Ma ricordati, è importante la quantità di cellule vive (ne occorrono molti miliardi per volta) e la qualità dei ceppi, molto meglio se appartenenti al genere presente nell'organismo umano.

Sonno
da 15 a 20 punti
Presenti seri disturbi del sonno che possono compromettere in maniera importante la tua vigilanza diurna. Rivolgersi ad un medico specialista per valutare le cause e instaurare un'eventuale terapia adeguata al tuo caso specifico.

Comportamento
da 5 a 20 punti
Dalle risposte di evidenzia una lieve o media forma di disturbi del comportamento che potrebbe essere solo transitoria e riguardare disturbi parziali o subliminali. Questi disturbi potrebbero essere insorti approssimativamente insieme ad altri segni. In ogni caso è bene tenere sotto controllo i segnali del tuo corpo; potrebbe essere utile l'assunzione di fiori di Bach.

[#6]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

potrebbe spiegarmi l'elenco del Suo ultimo post a cosa corrisponde? a un test?
Dr. Antonio Ferraloro