Utente 147XXX
ho preso en gocce per una decina d'anni finchè non mi hanno fatto più effetto... allora sono andato da una neurologa che me le ha sostituite con elopram 1cp e mezza la sera e mezza la mattina ma adesso a distanza di cica 5 anni sento che anche queste cominciano a non fare piu effetto...con cosa posso sostituirle? la mia paura maggiore è che un giorno più nessun farmaco mi farà effetto....penso giusto? i mie sintomi qundo il farmaco non fa più effetto sono questi:
paura di allontanarsi da soli da una più o meno ristretta "area di sicurezza".
sudorazione, caldo, senso di vertigine o di sbandamento
Difficoltà a rapportarsi con persone sconosciute
preoccupazioni per la salute, per il futuro, per il lavoro o per le persone care
sensazione che stia per succedere qualcosa di negativo
difficoltà di concentrazione e un vago senso di "testa vuota" o di "confusione" che rendono difficoltose le abituali attività
senso di affaticamento,diarrea
eccessive reazioni di allarme (spavento e apprensione in occasione di stimoli improvvisi) o una facile irritabilità anche in risposta a sollecitazioni di lieve entità
tachicardia, palpitazioni, extrasistoli,nausea
sempre timoroso di essere in ritardo;impazienza irritabilità
stato psicologico di "allarme"; sensi di colpa ingiustificabili; disturbi del sonno; difficoltà di memoria e di attenzione; insicurezza
credo sempre che le cose andranno male, anche se poi in realtà si realizzano nel migliore dei modi
tremori, incapacità a stare fermi e a rilassarsi, tremori delle palpebre, facile affaticabilità
tutto questo scompare con i farmaci finche fanno effetto...

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

non è possibile on line sostituire o prescrivere un farmaco. Le consiglio di effettuare una visita psichiatrica, più pertinente per il Suo problema, in modo che venga fatta una diagnosi precisa; sarà poi lo psichiatra che Le prescriverà la terapia più adatta al Suo caso.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro