Utente
Salve, ho 35 anni, sono fumatore dai 20. Da circa tre mesi soffro di mal di testa. Non ne ho mai sofferto prima. il dolore si concentra nella parte sinistra. Non è un forte fastidio ma è quasi sempre presente. In certi momenti si associa anche ad un dolore dietro l'occhio sinistro ( l'oculista ha escluso problemi di sua competenza, nonostante resti qualche dubbio su una possibile infiammazione: ben vent'anni fa ho avuto un erpes zoster che pero' è regresso prima di interessare il nervo ottico ). Questi mal di testa si sono associati tre volte a tachicardie e sintomi di svenimento e annebbiamento visivo senza allucinazioni, episodi che mi hanno fatto correre al pronto soccorso. Nello stesso periodo ho notato una minor mia efficienza al lavoro, con minore concentrazione e uno strado fastidio alle voci delle persone intorno. Lavoro ad uno sportello pubblico. Nel non recente passato ( tra il 1998 e il 2003 ho avuto tre o quattro svenimenti camminando per strada, mai totalmente chiariti. Tali episodi poi non si sono piu' ripetuti. in sede di p.c. non mi è mai stata richiesta una tac, solo una volta mi è stata fatta una radiografia che ha semplicemente escluso la sinusite seppur mi sia stata consigliata una visita di controllo da un otorino. Negli altri casi è stato diagnosticato uno stato di stress. Ho fatto una visita psichiatrica, di esito negativo.Vorrei sapere quale è l'esame piu' accurato per scongiurare patologie gravi ( tac, risonanza.. ), di cui ora inizio seriamente a temere. Grazie

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

da ciò che scrive, un'ipotesi possibile è la cefalea di tipo tensivo ma per fare una diagnosi corretta occorre una visita neurologica, sarà poi lo specialista che Le prescriverà gli esami che riterrà opportuni (per es. RM encefalica) in base ai riscontri della visita e/o ad eventuali dubbi diagnostici.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
il fatto che si concentri solo sulla parte sinistra e non sia diffuso puo' suggerire niente, non è comunque il calssico cerchio alla testa... Grazie. Saluti

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Infatti per questo ho suggerito la visita neurologica, la mia è soltanto un'ipotesi possibile. Di varianti della cefalea tensiva ne esistono tante, non c'è un paradigma unico.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro