Utente
Buongiorno,
Ho 21 anni e da 3 circa soffro dei seguenti disturbi:
1)Vertigini soggettive (Sensazione di stare in barca) 24 su 24 a prescindere da ciò che sto facendo (leggero peggioramento muovendo gli occhi o stando sul tapis roulant),con episodi periodici di intensità maggiore.
2)Periodiche sensazioni di addormentamento degli arti (fortemente legato a se pratico o meno attività fisica) e con difficoltà a deglutire per la forte secchezza che si crea in quei momenti.
3)"Lucine" davanti agli occhi (come quando si guarda il sole) persistenti e che spesso aumentano di intensità fino ad arrivare ad un mal di testa molto forte e difficoltà a mettere a fuoco.
4)Forti screpolature a mani e labbra.
Ho fatto molti esami come:tac e rm encefalo,radiografie esami del sangue,elettromiografie,elettroencefalogrammi ecc.
in vari reparti tra cui:audiovestibologia,ortopedia,oculistica,endocrinologia,otorinolaringoiatria,nefrologia,neurologioa ecc.
inoltre più consulti psicologici per valutare eventuali relazioni psicosomatiche (sempre esclute).
ora mi trovo con molti referti,e tante piccole cose come ad esempio: neuropatia incerta,leggera ipertensione,inversione della rachide cervicale,leggeri schiacciamenti di alcune vertebre,leggera ipercalcemia ecc.
ma senza una diagnosi e soprattutto una cura,necessaria perchè la persistenza del sintomo (vertigini soggettive in primis) influisce negativamente sulla qualità di vita di tutti i giorni.
Aggiungo inoltre come informazione (come screpolature ecc. forse inutili, ma che mi sento di riportare) che poco prima della comparsa del sintomo ho subito un intervento di ricotruzione di menisco e legamenti crociati in anestesia totale,ed i giorni precedenti alla comparsa del primo sintomo, comparso mentre fumavo una sigaretta (la seconda di seguito),un forte ovattamento dell'orecchio.
Spero di trovare qualcuno che si possa mettere la mano sul cuore per capire questa mia situazione,sono disposto ad ulteriori visite ed esami,oltre a raggiungere gli studi o i laboratori di chi vorrà contattarmi.
Vivissimi ringraziamenti anticipatamente per la cortesia dimostrata.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

il quadro clinico che descrive è alquanto complesso e poco incline ad essere valutato on line.
La diagnosi e la terapia sono di esclusiva pertinenza dei medici che La seguono.
Per quanto riguarda i punti 1 e 4 non posso darLe alcuna indicazione in quanto senza una visita non è possibile valutarli.
Per il punto 2, dovrebbe riportare l'esito dell'EMG e dell'indagine effettuata per la colonna cervicale.
Circa il punto 3, invece, dalla Sua descrizione un'ipotesi possibile potrebbe essere quella dell'emicrania con aura (ipotesi!). Quanti attacchi di questo tipo si presentano in un mese?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Purtroppo non ho medici che mi seguono,non avendo una diagnosi nessun medico mi sa indirizzare ne consigliare uina terapia;
il punto 1 è il più fastidioso,in quanto persistono 24 ore su 24 queste sensazioni,per quanto riguarda l'elettromiografia il referto riporta:velocità di conduzione motoria massima del nervo spe,nella norma bilateralmente con normali elettrofisiologici velocità di conduzione sensitiva antidromica del nervo surale nella norma bilateralmente come l'ampiezza sap,all'esame mediante ago elettrocoassiale presenza di UM di breve durata,polifasiche,di basso voltaggio a livello del muscolo deltoide sx e vasto laterale sx cui frammiste ad UM di aspetto lievemente neurogeno (lieve incremento di voltaggio).Assenza di reclutamento precoce di UM,l'esame ad ago documenta la presenza di UM simil miopatiche a livello della muscolatura esaminata.

Rm rachide cervicale riporta:Studio rm del rachide nel tratto compreso tra la cerniera atlo-occipitale e la terza vertebra dorsale eseguito con sequenze sagittali ed assiali mirate t1 e t2 dipendenti:inversione della fisiologica lordosi cervicale centrata al passaggio tra c4 e c5,nel tratto esaminato non si evidenziano ernie discali extralegamentosi nè evidenti conflitti discoradicolari,minima riduzione del forame di cogniugazione a destra tra c6 e c7.

Tc rachide e speco vertebrale: lo studio è stato realizzato mediante ripresa di tomodensitogrammi assiali indaganti gli spazi compresi tra l3 fino ad s1,le scansioni con algoritmo standard sono state valutate anche dopo regolarizzazione dei parametri con studio della componente scheletrica,circoscritta ernia di schmorl in corrispondenza della superficie somatica inferiore di l2 l3,nulla da segnalare in corrispondenza del nervo intersomatico tra l3 l4 minima protusione centrale del disco intersomatico compreso tra l4 l5 circoscritta protusione centrale del disco intersomatico compreso tra l5 s1 non formazioni erniarie.

La ringrazio per l'interesse e qualsiasi altro referto vuole ricevere le sarà inviato.
Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

le visite otorino e neurologica sono state effettuate?
La RM encefalica è normale?
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno,
Rm encefalo: eseguito con sequenze saggitali,assiali e coronali dipendenti dal t1,t2,dp e flair prima e dopo infusione endovenosa di liquido di contrasto;la fossa cranica posteriore è stata esaminata anche con sequenze xpress.non si osservano espansi od alterazioni di segnale in corrispondenza del pacvchetto acustico-facciale degli angoli ponto celebellari,del tronco od in sede cerbellare.
non impegnazionipatologiche dopo contrasto paramagnetico. In sede sovratentoriale non si rivelano alterazioni focali del segnale dell'encefalo riferibili a patologie espansive,nella norma la morfologia e le dimensioni del sistema ventricolare e degli spazi subaracnoidei periencefalici.

Visita neurologica:
Pseudomiopatia in sospetta ipercalciuria idiopatica,terapia con gabapentin poi sospeso perchè privo di beneficio;
controlli endocrinologici e nefrologici nella norma con diminuiti valori di calcio nel tempo;

Esame otorino:
Problemi dell'equilibrio curasti con nootropil,poi sospeso per mancanza di beneficio

Esame stabilometrico:
Marcata instabilità posturale nel mantenimento della stazione eretta nei 3 test eseguiti su verosimile deficit delle afferenze vestibolari-propricettive.
indice di romberg positivo,utile ciclo di terapia riabilitativa dell'oirgano dell'equilibrio su pedana elettronica computerizzata; poi sospesa perchè i benefici erano solo per qualche ora.

segnalo inoltre un live ma davvero lieve miglioramento con sermion.

Ringrazio ancora per l'interessamento,se volesse darmi un suo contatto, anche telefonico
invii pure i dati a questo indirizzo: lukke1989@yahoo.it

[#5] dopo  
Utente
Buongiorno,

Se può essere d'aiuto,ogni tanto ho la sensazione di avere un sassolino nell'orecchio sinistro.

Grazie.

[#6]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

penso che nel Suo caso sia predominante la componente otorino. E' seguito da un centro specializzato?
Dr. Antonio Ferraloro

[#7] dopo  
Utente
Buonasera,no,l'otorino mi ha fatto eseguire solo l'esame stabilometrico e i potenziali evocati,lei consiglia qualche esame particolare?

Cordiali saluti

[#8]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

sarà l'otorino che le consiglierà gli esami più opportuni al Suo caso. Posti il consulto anche nella sezione "Otorinolaringoiatria" per avere un parere anche dagli specialisti in questione.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#9] dopo  
Utente
Grazie dell'attenzione,in caso di novità le farò sapere.
Cordiali saluti.

[#10] dopo  
Utente
Buongiorno, vorrei poter aggiungere anche che la situzione peggiora drasticamente fissando un punto muovendo la testa,

ha qualche consiglio?


Grazie mille

[#11]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

come Le ho detto all'inizio del consulto il Suo problema non è di quelli facilmente trattabili a distanza. Le ribadisco la necessità di essere seguito in ambito neurologico e otorino. Sembrerebbero queste le figure di riferimento per il Suo caso.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente
buongiorno,

Esame stabilometrico e valutazione da vestibologo:
marcata instabilità posturale nella situazione eretta dei tre test eseguit con afferenze vestibolari-propriocettive positive indice di romberg positivo;
prescrizione : vertiser, sostituito poi da moicroserc e terapia su pedana stabilometrica/optometrica senza alcun effetto.

in seguito ai continui dolori a schiena e collo, mi hanno prescritto:
Rm: inversione lordosi cervicale centrata nel passaggio c4-c5
Riduzione del forma e di congiunzione a destra tra c6 e c7
Circoscritta ernia di schmorl superficie somatica l2-l3
Tc: l3-l4 disco assottigliato con protrusione circonferenziale a debole appoggio al sacco durale,ernia intraspongiosa della schmorl a carico dei distretti anterolaterale a destra della limitante craniale l4 .
L4-l5 non ernie discali apprezzabili, protruso con debole appoggio sacco durale
L5-s1 bulging discale mediano con caratteristiche di ernia contenuta.

in neurologia mi hanno prescritto il gabapentin,poi sospeso per inefficenza,

Attendo una vostra
E rinnovo cordiali saluti

[#13]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

per la prima parte del post deve rivolgersi all'otorino.
Leggendo invece l'esito della RM della colonna vertebrale Le consiglio di rivolgersi ad un fisiatra che probabilmente, almeno da quello che si può cogliere a distanza, sembrerebbe più indicato del neurologo.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#14] dopo  
Utente
Ma da neurologo vede qualche possibile relazione a prescindere dal dolore,
intendo per la sintomatologia...


Cordiali saluti

[#15]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Relazione con cosa?
Dr. Antonio Ferraloro

[#16] dopo  
Utente
Qualche possibile dipendenza con i sintomi di instabilità

[#17]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

senza la visita diretta non è possibile darLe una risposta attendibile.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro