Utente
Salve ho 34 anni e il mio problema è che la notte mi si addormentano entrambe le mani esclusivamente nelle ultime due dita, ovvero mignolo ed anulare.
Ovviamente dopo che mi sveglio e le muovo un attimo , tutto ritorna alla normalità. Inoltre ho una perdità di sensibilità e formicolio in entrambi gli alluci dei piedi (maggiormente in quello sx).
Sottolineo che da da una settimana circa ho avuto un fortissimo torcicollo, con inoltre dolore osseo muscolare concentrato soprattutto al centro della spina dorsale all'altezza della scapola. Con voltaren e nimuesulide sono ritornato quasi alla normalità ma acora i problemi agli arti supeiori e alle dita dei piedi rimangono.
Le mie domande sono:
- vi è un nesso tra il problema degli mani addormentate la notte e il torcicollo/cervicale, sintomo di cui ho sofferto saltuariamente ma da questa settimana è aumentato?
- vi è un nesso invece con la perdità di sensibilità degli alluci che invece dura tutta la giornata a differenza degli arti superiori, sintomo che ho da circa un mesetto?
Sottolineo che spesso ho avuto problemi al collo nella zona cervicale altezza scapola, ma sempre di lieve entità e non paragonabile all'ultimo trauma di cui ancora sono convalescente.
PS: sono un impiegato che tra auto e scrivania sta almeno 10 ore seduto al giorno.
Grazie

[#1]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Egr. signore,
il disturbo riferito alle mani può essere messo in relazione a una patologia cervicale (discoartrosi) e analogamente agli arti inferiori.
Per poter però inquadrare il quadro clinico in modo corretto al fine di giungere a una diagnosi, è necessaria una accurata visita e la valutazione diretta degli eventuali esami eseguiti.
Cordialmente
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la celere risposta. In merito a quanto chiesto volevo sottolineare che il disturbo all'alluce non riguarda l'intero dito ma solo la punta esterna di quest'ultimo. E' un fattore rilevante? Inoltre in passato ho sofferto di dolori alla parte finale della schiena ovvero lombare, con interessamento anche del polpaccio insensibilizzato. Potrebbe essere anche questo un elemento rilevante ai fini della sua analisi?
Che esame consiglia? Mi scusi per l'insistenza ma sulla parestesia ho letto molti articoli su intenet e non le nascondo la mia ansia relativa alla possibilità che si possa trattare di malattia molto piu serie.
Grazie ancora.

[#3]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Non pensi a cose gravi e lasci perdere internet, almeno per quanto riguarda gli argomenti di medicina.
Non posso che confermare quanto alla risposta precedente.
Cordiali saluti
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano