Utente
Buongiorno

Sono un ragazzo di 22 anni e vorrei avere delle delucidazioni in merito al tumore cerebrale (non come metastasi). Questa terribile malattia mi spaventa molto e vivo nell'angoscia di poterla contrarre (specialmente in giovane età). Questa malattia quanto è frequente? In che fasce di età? Le possibilità di sopravvivenza?
Guardando su internet ho trovato come possibili fattori di rischio per il tumore al cervello l'ereditarietà e l'altezza. Io sono alto oltre 180 cm e mia nonna circa 25 hann fa ha avuto un tumore al cervello (non so di che tipo) che credo le sia stato asportato perché oggi sta benissimo a parte il fatto che è rimasta un po' "sfigurata" in viso (un occhi chiuso e la bocca un po' storta). Data questa situazione io o mia madre abbiamo maggiori possibilità di contrarre la malattia? Inoltre ci sono altri fattori di rischio accertati (oltre alle radiazioni)? E come si fa a capire di avere un tumore al cervello precocemente (cioè quando teoricamente sarebbe curabile)? Ho letto anche di problemi all'equilibrio e certe volte quando mi alzo dal letto o dalla sedia per un momento ho difficoltà a tenere l'equilibrio. Non so veramente cosa credere, su internet si leggono molte cose e da profano non riesco a capire su quale fare affidamento.

Ringrazio anticipatamente

Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

le cause dei tumori cerebrali non si conoscono. Purtoppo in Internet esistono dei siti non controllati che riportano notizie totalmente false (come l'altezza). Ovviamente Lei non è in grado di fare una selezione dei siti attendibili. In linea generale, su questo argomento, si fidi soltanto dei siti "istituzionali", per es. dei reparti di Neurochirurgia di Strutture ospedaliere accreditate.
Per i tumori cerebrali non esiste nemmeno l'ereditarietà, nel senso comune del termine.
Non abbia preoccupazioni per il Suo caso.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille della tempestiva risposta

Quindi in sostanza lei non ritiene che per me o i miei famigliari ci sia un rischio maggiore di contrarre la malattia data la storia di mia nonna? Le rubo ancora un minuto del suo tempo... sempre su internet ho letto che stanno aumentando di anno in anno sempre di più i casi di tumori al cervello (come pure leucemie e linfomi)... ma questo a cosa è dovuto? Cioè sembra che di questo passo questi tipi di tumori saranno le prime cause di mortalità tra decenni (anche questo letto sul web, quindi non so se è vero o no).
Un'ultima domanda... come si fa ad accorgersi precocemente di un tumore al cervello? Ci sono dei sintomi che si manifestano già quando la malattia non è ancora incurabile?

Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

Lei e i suoi familiari avete le stesse probabilità della popolazione generale di ammalarvi per neoplasie cerebrali. Circa i sintomi iniziali, non sono tutti uguali ma dipendono dalla localizzazione della neoplasia e dalle strutture circostanti che comprimono. Le ricordo che gli stessi sintomi li può dare anche un tumore benigno come per es. il meningioma.
Abbandoni questo tipo di idee!!!

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno dottore

Nella sua prima risposta ha scritto "Per i tumori cerebrali non esiste nemmeno l'ereditarietà, nel senso comune del termine."
Per curiosità cosa si intende? Cioè ci sono diversi tipi di ereditarietà? Perché io un po' di tempo fa avevo cercato informazioni sul tumore cerebrale sul sito AIRC e si dava come possibile rischio maggiore (cito testualmente) "Alcuni tipi di neoplasie del sistema nervoso ricorrono nell’ambito di una stessa famiglia: in questi casi è probabile che vi sia una componente genetica ereditaria"... quindi io da profano ho interpretato questo come un maggiore rischio per me, mio fratello e mia madre visto che la nonna materna oltre vent'anni ha ha avuto un tumore del genere. Mi sbaglio oppure no? Cioè per spiegarmi meglio vorrei capire il perché lei dice che non è considerata ereditarietà

Ringrazio di cuore

Cordiali saluti

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

<<Alcuni tipi di neoplasie del sistema nervoso ricorrono nell’ambito di una stessa famiglia: in questi casi è probabile che vi sia una componente genetica ereditaria">> solo in questi casi però, in cui sono colpiti più membri della stessa famiglia e la dicitura, anche in questi casi recita "è probabile", quindi nemmeno certo.
Si tranquillizzi.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro