Attivo dal 2012 al 2012
Salve,ho 19 anni e sono un soggetto veramente ansioso. Il mio problema è cominciato lo scorso capodanno,quando mi sn svegliata e mi sentivo strana,come in un sogno e avevo un forte senso di irrealtà. Così mia mamma mi ha portata da una psichiatra che ha detto che si trattava di depersonalizzazione. Sono stata curata con Sedans e Trittico. Tutto ciò è andato via verso Marzo. Da allora sono molto ansiosa,poi quello era il periodo dei miei esami di stato ed ero anche sotto stress. Appena è cominciata l'estate ho interrotto Sedans e Trittico perchè mi facevano dormire molto, e avevo una costante sensazione di ovattamento. L'estate è andata liscia come l'olio,non ho accusato alcun problema. Al ritorno delle vacanze, non ho avuto un buon approccio con l'università (tuttora non ho dato alcun esame e non ho legato con nessuno) . Allora per distrarmi ,dopo 4 anni che non praticavo sport, mi sono iscritta in piscina. La prima lezione è andata malissimo: dopo 12 vasche a dorso avevo il collo bloccato accompagnato da un dolore bestiale che mi tirava tutta la faccia,con senso di svenimento. E li sono ritornate paure ed ansie,tanto che non ci volevo andare più e dopo un mese ho mollato,perchè avevo paura che ricapitasse o che svenissi in acqua. Successivamente Novembre dopo una pennichella pomeridiana sul divanetto, mi sn alzata con un fastidio alla testa, e anche li sono tornate le paure. Mi sn alzata e ho fatto un movimento con il collo su e giù ( come per muovere i capelli avanti e poi ributtarli indietro) e il dolore in quel punto della testa si è fatto fastidiosissimo. Sentivo un dolore interno alla testa, ho cominciato a fare ricerche su internet e siccome mi sn convinta che riguardasse in cervello, perchè era come se fosse dietro il naso ma nella testa,e così sono stata da un neurologo. Il neurologo mi ha fatto la visita completa,gurdando il fondo dell'occhio ha escluso anche di dover fare una TAC e mi ha detto che spesso abbiamo dolori in testa,ma che ce li sentiamo rimbombare dentro, e comunque di stare tranquilla perchè sarebbe passato da solo,e così è stato. E' arrivato dicembre sono partita e sn stata bene, ho svuto solo una sensazione di nodo alla gola che è passata con le pillole per il reflusso esofageo. Adesso al mio ritorno, ho un ennesimo problema, sn molto preoccupata,penso le cose più brutte,ho dolori in tutta la schiena, le testa con vibrazioni nella nuca e una sensazione di DEBOLEZZA E INTORPIDIMENTO , come se non avessi il braccio,ma riesco a farci tutto, non sto uscendo di casa,sto a letto,e ho capogiri, oggi andrò dal dentista perchè ho la mandibola bloccata ma questo problema della sensibilità mi mette in ansia. Ho fatto le mie solite ricerche su internet e trovo solo cose brutte. Ho chiamato i dottori di famiglia e mi dicono che può essere legato all'ansia. A Novembre prima della visita neurologica ho fatto le analisi ed erano perfette. Mi chiedevo se devo stare tranquilla che questopasserà o devo fare ulteriori accertamenti? Grazi

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

è possibile, dalla Sua storia, che la sintomatologia possa essere di origine ansiosa. Considerato che questi episodi si presentano con una certa frequenza condizionando notevolmente la qualità della vita, Le consiglierei di ritornare dallo psichiatra per avere una diagnosi corretta ed una terapia adeguata.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro