Utente
Buongiorno,

scrivo per mia mamma, 73 anni, 165cm x ca 80kg. Affetta da meningiomatosi, operata 4 volte di cui l'ultima un anno fa con lieve emorragia cerebrale che lasciò disturbi nella parola. Non più operabile per TVP ed embolia polmonare, è stata trattata tra giugno/luglio 2012 con radioterapia. Fine luglio 2012 sono sopraggiunti dolori allucinanti per il cedimento di alcune vertebre e in concomitanza con la terapia del dolore (in parte ancora in corso) sono subentrati disturbi neurologici con uno stato di forte confusione mentale, agitazione, aggressività (già verificatesi in passato per edema cerebrale ma ben rimediati con mannitolo). Vivendo all'estero sono tornato in Italia ed ho trovato mia mamma in pessime condizioni, ulteriormente peggiorata con una fortissima sedazione fino a non riconoscermi più, non parlare se non per ripetere ossessivamente "nonna nonna", non degluttire acqua, cibo, medicinali. La mamma è allettata con sbarre. Ho richiesto una visita neurologica che ha portato alla graduale eliminazione di alcuni farmaci (riduzione ancora in corso).

L'attuale terapia:
ORE 8.00
TEGRETOL 400 1C
DINTOINA 100 1C
SOLDESAM 4MG EV (o 64 gocce)
CONGESCOR 2,5 1 C
PROZIN 25 20 GOCCE
JURNISTA 16MG
SEROQUEL 25 1C


ORE 16.00
DINTOINA 100 1C

ORE 18.00
SEROQUEL 25 1C

ORE 20.00
FRAGMIN 7500 1 PUNT
LANSOX 30 1C

ORE 22.00
RIVOTRIL 10 GOCCE
SEROQUEL 100 1C
DINTOINA 100 1C

ORE 23.00
PROZIN 30 GOCCE

La mamma si è ripresa dalla sedazione ma, a parte quotidiani momenti di serenità e lucidità della durata di poche ore, è agitatissima, fuori di sè, incontenibile, urla, piange, si dispera, frantuma il pannolone in mille frammenti. Pare spesso rendersene conto, e soffrirne ulteriormente.

L'unico effetto visibile dei farmaci è quello del RIVOTRIL: preso quello si addormenta così profondamente che posso somministrare le medicine delle 23 (PROZIN) solo nel cuore della notte quando si risveglia per poi ridormire fino a mattina (almeno quello!). Nessun effetto ad esempio dopo il PROZIN al mattino: rimane agitatissima senza motivo apparente. Nei momenti peggiori i nervi degli arti e del collo appaiono tesi, i movimenti scoordinati, le risposte non coerenti.

Questo stato non dovrebbe essere responsabilità dei meningiomi: la consulenza neurochirurgica di aprile scorso parlava di meningiomi estesi ma al momento asintomatici, e gli ultimi esami riferiscono che la situazione non è variata; non dovrebbe essere la radioterapia (troppo presto per apprezzare gli effetti indesiderati, più a medio/lungo termine). Perchè allora mia mamma è fuori di testa? Perchè somministrare farmaci come il Prozin che non sembrano avere effetto?

E' possibile che nel tentativo di contenere la sua agitazione i diversi medici ospedalieri abbiano durante i ricoveri aggiunto farmaci che nessuno ha più tolto e che questi possano essere la causa, o concausa?

La mamma adesso è a casa ma non basterebbero 2 badanti per gestirla. Ho terminato i caratteri, ringrazio per la cortese attenzio

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

non è facile poterLa aiutare on line considerata la complessità del problema, le varie situazioni che s'intersecano e l'impossibilità di visitare e vedere le immagini di eventuali esami diagnostici che certamente la mamma avrà effettuato. La gestione farmacologica del problema spetta allo specialista che segue la Signora in quanto a distanza è vietato dare consigli terapeutici riguardanti farmaci e loro dosaggi. A volte in questi casi si va "a prova" fino trovare possibilmente un giusto equilibrio tra agitazione e sedazione, purtroppo non sempre possibile. Pertanto si affidi allo specialista sperando che si possa trovare la giusta soluzione.
Capisco che non era questa la risposta che si aspettava ma, mi creda, non è possibile dirLe diversamente.

Cordiali saluti ed auguri
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Gent.le dott. Ferraloro,

effettivamente mi aspettavo una risposta più "utile". Questo non mi vieta di ringraziarla comunque per l'attenzione e per i suoi auguri

Cordiali saluti

Utente 272407