Utente
Buongiorno,
Ho 26 anni e da fine maggio soffro di emicrania oftalmica con aura e senza aura. Non ho mai sofferto di Mal di testa prima e sono stata sempre bene. Da 15 mesi sono anche diventata mamma. Sono in cura presso un centro neurofisiopatologico. Ieri mi è stato diagnosticato tramite Doppler transuranico la PFO. Ora mi aspetta un consulto cardiologico, ematologico e la RMN. Fin qui credo che non potrei fare altro, solo che ho una preoccupazione grande: ho da ormai 5 giorni di seguito, un forte, continuo, Mal di testa nella zona frontale, non passa con l'aspirina e mi sento molto confusa. Mi è successo due volte di guardare l'orologio e non ricordarmi se fosse mattina o sera e dopo qualche minuto di confusione totale (non riconoscere il bagno di casa mia o il salotto) passa. Sono un po' spaventata perché mia nonna materna ha iniziato da giovane ad avere questi problemi e nel tempo si sono susseguiti TIA, piccole ischemie e non è molto presente nel tempo e nello spazio. Cosa devo fare? Posso aspettare questi controlli o devo fare qualcosa subito? Vi ringrazio anticipatamente e Vi porgo cordiali saluti.
D.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,

la RM encefalica per quando è prenotata? Ha fatto gli esami del sangue con particolare riferimento alla coagulazione del sangue? Un doppler dei vasi sovraortici?
Il consiglio che al momento Le posso dare è di non assumere anticoncezionali orali e di non fumare.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno e grazie per la Sua risposta. La RMN è prenotata per domani pomeriggio ( senza mezzo di contrasto), mentre il 17 luglio eseguirò uno screening trombofilico (prescritto dal neurologo). Sono in attesa di sapere quando eseguirò l'ecocardiogramma. Quindi al momento ho eseguito solo il Doppler transcranico. Secondo il suo parere quindi dovrei eseguire anche un Doppler carotideo?
Ho assunto la pillola per circa tre anni e non la prendo ormai da 2, e non sono mai stata una fumatrice. L'unico "fattore di rischio" è quindi la familiarità. La ringrazio ancora. Cordiali saluti.

[#3] dopo  
Utente
Mi correggo, non assumo anticoncezionali orali da 4 anni, non da 2.
Cordiali saluti.

[#4]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

ok, si tranquillizzi allora, faccia gli esami prescritti che sono perfettamente quelli indicati in queste situazioni. Inoltre un doppler dei tronchi sovraortici, in caso di sospetti TIA, sarebbe ugualmente indicato. Chieda però al Suo neurologo se lo ritiene utile.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro

[#5] dopo  
Utente
Buonasera, sabato ho effettuato la RMN e ora sono in attesa del referto. Oggi pomeriggio ho avuto il terzo episodio di emicrania con aura e ho assunto Aspirina granulare quando avevo "disturbi alla vista" e quindi bagliori,scintille, e poi quando è arrivato il dolore ho preso Almogran 12,5, 1 compressa ma ho ancora dolore soprattutto sull'occhio destro. In attesa di ricevere le risposte, Vi porgo cordiali saluti e Vi ringrazio per la Vostra attenzione.

[#6]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

on line non si possono consigliare farmaci, pertanto deve seguire le indicazioni date dal neurologo. Le posso dire però che capita non raramente la non risposta completa ai triptani.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#7] dopo  
Utente
Grazie, il neurologo infatti mi aveva chiesto di fargli presente al prossimo controllo se la terapia da lui prescritta fosse stata "efficace" .
La ringrazio ancora.

Cordiali saluti.

[#8]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Di nulla, ci mancherebbe!

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro

[#9] dopo  
Utente
Buongiorno,
Oggi ho ricevuto la risposta della RMN encefalo. Nel referto c'è scritto:
L'indagine è stata eseguita con tecnica TSB, DWI e FLAIR mediante acquisizione nei tre piani ortogonali dello spazio.
Non si rilevano modificazioni morfo-strutturali, ne significative alterazioni di segnale a carico degli elementi encefalici sia de(...non si legge la fine della parola) HCP che sopra-tentoriali.
Non vi sono inoltre zone di restrizione dei processi di diffusione.
Il complesso ventricolare è di ampiezza nella norma ed in asse.

Quindi tutto bene, giusto? A questo punto farò vedere tutto al neurologo durante il prossimo controllo. Ho letto da qualche parte che se non sono presenti danni si esclude la chiusura del Forame ovale.. C'è questa possibilità o le due cose sono separate? Ho un po' paura, anche se so che ormai è una procedura ben perfezionata e quasi di routine., ma preferirei in ogni caso che non ci sia bisogno di farla.

Vi ringrazio anticipatamente, e scusate, mi rendo conto che forse la componente psicologica non mi sta aiutando.
Cordiali saluti.

[#10]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

la RM encefalica è completamente negativa e questa è una bella notizia.
Circa la correlazione tra PFO e emicrania con aura Le invio un link esplicativo visto dal punto di vista neurologico.
Stia comunque tranquilla e non si faccia prendere da paure immotivate.

https://www.medicitalia.it/minforma/neurologia/1440-pervieta-del-forame-ovale-ed-emicrania-il-parere-del-neurologo.html

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#11] dopo  
Utente
Buongiorno.
Venerdì ho effettuato la visita cardiologica da un privato, in realtà è stata una conversazione con il dottore, in quanto mi ha ripetuto ciò che già sapevo ma non mi ha visitato, dicendo che con l'ecocardiogramma non avrebbe visto nulla, sottolineando di essere in possesso di un apparecchio molto sofisticato.
È così? Ci tengo a precisare che io con me non avevo nessun referto, in quanto sono tutti contenuti nella cartella clinica che ha il centro che mi segue. Non mi ha posto nessuna domanda ad esempio se ho mai assunto la pillola, se sono una fumatrice, nulla.
In sintesi mi ha detto che dato che la RMN è negativa(cosa che gli ho riferito io a voce) non c'è indicazione ad un intervento..e questo lo sapevo già. Quindi anche se non c'è indicazione non serve sapere di che entità sia il PFO, o avere altre informazioni?

La mia domanda ora è: devo accontentarmi di questa visita? Non devo fare più nulla?
Grazie ancora.
Cordiali saluti.

[#12]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

generalmente un PFO che non reca danni encefalici non è da operare.
Sarebbe interessante sapere se sono stati quantificati i Segnali Microembolici (MES) che sarebbero già un primo criterio empirico dell'entità del PFO (lieve, medio, severo). Consideri però che circa il 25% della popolazione è portatore silente di PFO, per cui l'intervento non è necessario.
Se vuole sentire un secondo parere cardiologico è libera di farlo, ci mancherebbe.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#13] dopo  
Utente
Buonasera.
È passato un po' di tempo e in questo periodo ho eseguito un eco cardiogramma con eco contrasto (dato che questa visita faceva parte del percorso che sto seguendo presso il centro cefalee)e il PFO è stato classificato medio-severo. Tuttavia il cardiologo sostiene che non c'è ancora un'evidenza scientifica tra l'emicrania con aura e il PFO e quindi mi consiglia di fermarmi qui.
Sono felice che non ci sia bisogno del piccolo intervento, ma ho una domanda: avere la PFO aumenta il rischio di ictus? Gli episodi di confusione mentale non sono dovuti a questo?
Grazie ancora!
Cordiali saluti.

[#14]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

il PFO può rappresentare un fattore di rischio per ischemia cerebrale ma le probabilità non sono state del tutto chiarite, allo stato attuale viene considerato un fattore di basso rischio e i risultati delle varie casistiche divergono notevolmente.
Per quanto riguarda la causa degli episodi di confusione non è possibile stabilirla a distanza.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro