Utente
IN GRAVIDANZA ERA STATO SEGNALATO: AGENESIA DEL CORPO CALLOSO, TERZO VENTRICOLO DEL CERVELLO DILATATO, CRESCITA INTRAUTERINA RITARDATA, ASSEGNA DEL FLUSSO SANGUIGNO TRAMITE CORDONE OBELICALE.

A SEGUITO DI CIO', RICOVERO D'URGENZA CON PARTO. ALLA NASCITA SMENTITA QUALSIASI ANOMALIA SOPRACITATA.

BAMBINO NATO DA PARTO CESAREO D'URGENZA ALLA 34+3 SETTIMANA, IN DATA 04-09-2007, AFFETTO DA SD, E PROBLEMI CARDIOLOGICI, DIV E DOTTO DI BOTALLO (CORRETTO CHIRURGICAMENTE IN DATA 15-10-2007)

EFFETTUATO IN DATA 02-04-2013 RM CEREBRALE DIRETTA
L'ESAME FA RILEVARE SPAZI PERIVASCOLARI POSTERIORI NEI CENTRI SEMIOVALI PIU' AMPI CHE DI NORMA, NON ALTERAZIONI DEL SEGNALE DELLA SOSTANZA BIANCA, ALTRO SPAZIO PERVIVASCOLARE AMPIO PERIVENTRICOLARE FRONTALE DX, I VENTRICOLI NEL COMPLESSO PRESENTANO VOLUMETRIA UN PO' PIU' AMPIA CHE DI NORMA RISPETTO ALL'ETA'.
DUE MINIME ISOLATE AREOLE IPERINTENSE IN SEDE SOTTOCORTICALE FRONTALE A SINISTRA, COMPATIBILI CON MINUTI ESITI.
LINA MEDIAN IN ASSE, CORPO CALLOGO DI REGALORA CONFORMAZIONE E SVILUPPO.
COME REPERTO CEREBRALE SI SEGNALANO MULTIPLE LINFONODI LATEROCERVICALI INGROSSATI BILATERALMENTE, REPERTO PIU' EVIDENTE A DX.

EFFETTUATO IN DATA 23-04-2013 EEG
VIDEOEEG REGISTRATO IN VEGLIA.
TRACCIATO PRESSOCHE' ILLEGGIBILE PER LA PRESENZA DI ABBONDANTISSIMA ATTIVITA' ARTEFATTUALE DA MOVIMENTO.
SI IDENTIFICA UN RITMO DI FONDO PREVALENTE AL VERTICE A 8 HZ E NELLE POCHE PAGINE INTERPRETABILI NON SI IDENTIFICANO GRAFOELEMENTI PAROSSISTICI.

EFFETTUATO IN DATA 28-05-2013 VISITA CON UN NEUROCHIRURGO PER LETTURA ESAMI PRECEDENTI
IL BAMBINO PRESENTA UNA MINIMA DILATAZIONE VENTRICOLARE SENZA SEGNI D'IPERTENSIONE ENDOCRANICA.
PER DUBBIE IMMAGINI PARENCHIMALI, SI CONSIGLIA DI RIPETERE TRA UN ANNO UNA NUOVA RMN CEREBRALE SENZA E CON GADOLINO E ANGIO-RMN ARTESIOSA E VENOSA.
SI CONSIGLIA INOLTRE DI ESEGUIRE DELLE SCALE DI VALUTAZIONE PSICOMOTORIA.

TRA SETTEMBRE E OTTOBRE 2013, IL PEDIATRA DI BASE ASSIEME ALLA NEUROPSICHIATRA, HANNO DECISO SI ANTICIPARE L'ESAME RICHIESTO DAL NEUROCHIRURGO (PREVISO IN PRIMAVERA 2014) A PRIMA DELLE FESTIVITA' NATALIZIE DEL 2013 CON L'AGGIUNTA DEL EEG IN VEGLIA E SONNO; A CAUSA DI REGRESSIONE DEL QUADRO NEURO CLINICO CON PERDITA DI TAPPE DI MATURAZIONE GIA' ACQUISITE.

EFFETTUATO IN DATA 13-12-2013 EEG IN VEGLIA E SONNO
TRACCIATO REGISTRATO IN VEGLIA E SONNO FISIOLOGICO.
RITMO DI FONDO A 8 HZ, SIMMETRICO, REAGENTE E BEN ORGANIZZATO.
GIA' IN VEGLIA SONO PRESENTI ANOMALIE A TIPO PUNTA ONDA BIFASICHE DI PICCOLO VOLTAGGIO A LOCALIZZAZIONE PARACENTRALE E PARIENTALE DESTRA CON TENDENZA ALLA DIFFUSIONE TEMPORALE OMOLATERALE.
SI GIUNGE FINO ALLA FASE 3 DEL SONNO CON ATTIVAZIONE DELLE ANOMALIE DESCRITTE CON PRESENZA ANCHE DI OPPOSIZIONE DI FASE IN P4.
MODESTA RAPPRESENTAZIONE DELLE FIGURE IPNICHE: OCCASIONALI SPINDLES E ONDE AL VERTICE.
LA SLI NON MODIFICA IL TRACCIATO.
PRESENZA DI ANOMALIE PARIETO-TEMPORALI DESTRE PIU' ATTIVE IN SONNO.

EFFETTUATO IN DATA 17-12-2013 ANGIO-RM INTRACRANICA DIRETTA E RM CEREBRALE SENZA E CON CONTRASTO
NEI CONFRONTI CON PRECEDENTE DEL 02-04-2013 NON MODIFICAZIONI DEI REPERTI, IN PARTICOLARE:
REGOLARI SEGNALE E MORFOLOGIA DI SOSTANZA BIANCA E GRIGIA SOTTO-SOVRATENTORIALI SE SI ECCETTUA AREOLA LACUNARE SOTTOCORTICALE FRONTALE DESTRA RIFERIBILE A SPAZIO PERIVASCOLARE E DUE MINUTE AREOLE IPERINTENSE IN SEDE SOTTOCORTICALE FRONTALE RIFERIBILI AD ESITI.
NON SI EVIDENZIANO ANOMALI ENHANCEMENT DOPO MDC (ACIDO GADOTERICO).
REGOLARI LE PRINCIPALI DIRAMAZIONI ARTERIORE E VENOSE INTRACRANICHE.
UN PO' AMPI I VENTRICOLI LATERALI SENZA PERALTRO EVIDENZA DI SEGNI DI TRASUDAZIONE SUBEPENDIMALE.
LINEA MEDIANA IN ASSE.

EFFETTUERO' IN DATA 21-01-2014 VISITA CON UN NEUROCHIRURGO PER LETTURA ESAMI

[#1]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile signora,
cosa intende dire con <affetto da SD> ? (sindrome di Down forse?)
Da ciò che trascrive, non mi pare di scorgere alcuna patologia di interesse neuochirurgico.
Il bimbo ha ormai 6 anni. Come sta? Ha problemi clinici e/o comportamentali particolari?
Ha mai avuto delle crisi epilettiche, parziali o generalizzate?
In assenza di crisi, le alterazioni EEG possono non avere gran significato, comunque trasferisco il Suo consulto nella sezione di Neurologia per un più qualificato parere su tale reperto.

Con l'occasione invio a Lei e famiglia sinceri auguri di Buon Anno.
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#2] dopo  
Utente
Ringrazio e ricambio gli auguri.

Il bimbo affetto da sindrome di down a livello logopedico/cognitivo è paragonato ad un bimbo di 2 anni.


Non ha crisi epilettiche, ma a volte è irrascibile e non si riesce a deviare certi comportamenti.

Inoltre dal punto di vista della neuropsichiatra ha un ritardo motorio da capire da cos'e causato.

[#3]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Gentile signora,
ho dato ora uno sguardo allo storico dei Suoi consulti e ho visto che già Le abbiamo risposto in più di uno.
Per quanto riguarda l'eventuale ricorso alla azione legale, cosa ha deciso?

Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#4] dopo  
Utente
si ho chiesto i consulti x la prima rm.

ora l'ha dovuta rifare e ha fatto anche eeg