Utente
Gentili medici buonasera,

Sono un ragazzo di 22 anni. Parto dall'inizio: 4 anni fa abitavo con i miei genitori nel mio paese ed ero sottoposto a pressioni psicologiche costanti date dagli eventi che avvenivano in famiglia; più volte cadevo in uno stato depressivo e più volte tendevo con le mie forze a ritornare alla normalità. Ormai stanco, mi sono trasferito al nord Italia per studio circa 3 anni fa ed è tutto cambiato. Stavo molto meglio, non mi capitava più ricaredere in quelle situazioni ed ero felice ma nonostante tutto mi è ricapitato altre 3 volte (che rispetto a prima sono pochissime in 3 anni) di ricarderci, anche per motivi non strettamente legati alla famiglia. Credo di soffrire anche di qualche piccolo disturbo ossessivo compulsivo (nessuno me lo ha mai diagnosticato) ma riesco molto a gestirli, ad esempio movimenti ripetuti con le dita per alleviare il senso di fastidio che mi da nel non muoverli e altre cose del genere. Da circa 4 anni e maggiormente negli ultimi 2 anni accuso variazioni dei livelli d'umore (se un giorno mi alzo con l'umore basso, senza alcuna motivazione apparente, passo tutto il giorno in quel modo e so che solo andando a letto resetterò tutto con la speranza di ritornare alla normalità l'indomani), a questo si lega anche la difficoltà nell'esprimermi (orgni volte che mi alzo con l'umore basso non riesco ad esprimermi e fare discorsi logici se non facendo molti errori). Accuso almeno in 4 giorni su 7 dei mal di testa. Studio con molta difficoltà di memoria e prima di poter preparare un esame devo ripeterlo almeno 15 volte (nonostante abbia capito i concetti e tutta la logica che ci sta dietro, non li ricordo e devo quindi ripeterli fino alla nausea in modo da impararli a memoria, questo è stato l'unico modo che mi ha permesso di laurearmi). Quando seguo le lezioni perdo l'attenzione quasi subito e mi perdo nella spiegazione senza riuscire più a riprendere il filo logico. Qualche volte dimentico delle cose (anche se può essere normale e può capitare). Ieri sera mi è capitato di ricadere in una fase di depressione che mi porto dietro anche oggi.

Detto ciò, non ho mai preso nessun farmaco anti-depressivo ne sono stato seguito da dottori o psicoterapeuti. Solo questa mattina ho avuto occasione di essere sottoposto a visita neurologica per tutti questi sintomi e un problema d'infiammazione al nervo del braccio destro (che ormai sta passando). Il neurologo mi ha detto che sono molto stressato e mi ha consigliato di prendere Polase, una bustina al giorno dopo colazione per 20 giorni. Se non migliore devo passare a Sertralina, 25 mg al giorno dopo colazione per 4 mesi.

Volevo sapere se prendendo Sertralina i miei livelli di serotonina aumentino in modo da riportare tutto alla normalità. Recupererò l'attenzione, la memoria a parte risolvere i problemi depressivi e d'umore?

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

la sertralina è un buon farmaco che molto spesso da buoni risultati ma 25 mg rappresentano un dosaggio basso, in genere la dose minima efficace è 50 mg, in ogni caso deve seguire le indicazioni dello specialista a cui si è rivolto. Quali possano essere gli effetti terapeutici non è possibile stabilirlo prima essendo questi molto individuali, ma Le ripeto, molti soggetti rispondono bene.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Grazie per avermi risposto tempestivamente,

il fatto è che lo specialista a cui mi sono rivolto non è il mio medico o colui che mi segue; è stata una visita specialistica ambulatoriale. Credo dovrò farmi seguire dal mio medico di famiglia quindi.

Se inizio la cura non devo smettere fino alla fine del periodo indicato, giusto? anche se i sintomi sono scomparsi? perchè ho letto il foglio illustrativo è c'è scritto che potrei avere dipendenza se smettessi di prenderla.

Il medico non mi ha detto nulla di questo farmaco, per questo vi faccio queste domande. Mi ha solo detto di prendere Sertralina in caso non dovessi notare miglioramenti con i sali minerali ma non mi ha spiegato come, quando e le controindicazioni.

Grazie Dottore per l'attenzione,

Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La cura con questa tipologia di farmaci va assunta per lunghi periodi, generalmente per mesi dopo la remissione della sintomatologia, sempre dopo indicazione specialistica.
Riguardo la dipendenza, la sertralina, così come gli altri farmaci di questa classe, non causano dipendenza se non, a volte, solo psicologica.
Come detto sopra però il dosaggio è dimezzato rispetto a quello minimo efficace consigliato.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Grazie ancora Dottore,

Quanto tempo devo aspettare prima di vedere i primi benefici o accorgermi di nessun beneficio proprio perchè il dosaggio è dimezzato rispetto al minimo efficace?

Inizio domani mattina la cura e tra ieri e oggi ho avuto sintomi di vomito e mal di testa. Sono stato male l'altro ieri proprio per la ricaduta allo status di malinconia e magari è correlato.

Saluti

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
I tempi medi per vedere i primi benefici sono di 3-4 settimane, a volta di più ma mi riferisco a dosaggi "normali".

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
Gentilissimo Dr. Ferraloro,

Oggi alle ore 10:00 ho iniziato a prendere 25 mg di sertralina, è normale che ora (13:20) abbia nausea forte? O è solo una cosa psicologica?

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Potrebbero essere entrambe le cose, infatti nei primi giorni di assunzione è possibile che accada, poi eventuali effetti collaterali tendono a regredire spontaneamente col prosieguo della terapia.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente
Buonasera Dottore,

Questo è il 5° giorno che prendo 25 mg di Sertralina. Il mio medico mi ha detto che di prendere qusta quantità fin quando non mi passano gli effetti collaterali (nausea e mal di testa) per poi passare a 50 mg.

Oggi la nausea era molto meno rispetto agli altri giorni ma il mal di testa, stasera, sta raggiungendo livelli quasi insopportabili (adesso fa proprio male, ma il dolore c'è costantemente tutto il giorno da 5 giorni). E' normale? Posso prendere una pillola di moment act o potrebbero esserci delle interazioni?

Grazie mille,

Saluti

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La cefalea è un sintomo comune di questa classe di antidepressivi, di solito non è di lunga durata e regredisce spontaneamente, quando invece è di forte intensità e persistente bisogna comunicarlo al medico che ha prescritto il farmaco.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro