Utente
Sono un ragazzo di 34 anni. Non sopporto nulla a contatto con la pelle. Non sopporto le maglie di cotone troppo pesanti, le cuciture mi fanno impazzire, gli elastici anche, non riesco a indossare maglioni di lana, felpe e ogni tipo di materiale troppo aderente. Lo sfregamento degli abiti sulla pelle mi provoca di continuo brividi e pelle d'oca. Non sopporto collanine, braccialetti e orologio. Mi danno molto fastidio gli abiti appena lavati e molto secchi. In inverno questa situazione mi crea notevole fastidio in quanto non so mai come vestirmi per combattere il freddo. In estate è tutto più semplice perchè riesco a tollerare abbastanza le camicie di cotone e le t-shirt di cotone leggero. Questo problema si è intensificato negli ultimi 10-15 anni, al punto da limitare notevolmente la mia vita sociale. Per me uscire di casa in inverno e stare per ore con abiti pesanti e fastidiosi è un supplizio incredibile. Tutta la sopportazione che ho la spendo nel lavoro, dove comunque resistere otto ore con abiti insopportabili è veramente fastidioso e stressante.
Cordiali Saluti

[#1]  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2012
"Visto da qui" nel contesto di un consulto a distanza dove pertanto manca la valutazione clinica sembrerebbe poter ipotizzare una "iperpatia" cutanea.

Circa la genesi?
Alcune ipotesi verosimilmente di natura centrale (es: sofferenza talamica, sofferenza corticale somatosensoriale).

Indicata una valutazione clinica neurologica ed eventuali esami che il collega che la visiterà dovesse ritenere indicati.

Cordialmente.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it