Utente
Gentili dottori,è da una ventina di giorni che ho attacchi di panico.Il primo mi è venuto dopo che a pranzo mi era andato di traverso un pezzo di cibo,dopo di che sono andato all'pronto soccorso e mi hanno somministrato 12 gocce di lexotan.Due giorni dopo un altro attacco sempre dopo pranzo di nuovo pronto soccorso e questa volta ci sono volute 20 gocce e poi una puntura di valium per calmarmi.adesso continuo a prendere del lexotan scalando le dosi gradualmente,ieri però a cena stessa situazione mi sono sentito stringere la gola di nuovo attacco di panico puntura ecc.Non riesco più a mangiare tranquillo.in più ho una sensazione perenne di un nodo alla gola che mi mantiene sempre uno stato di ansia.grazie

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

l'utilizzo di benzdiazepine, classe farmacologica a cui appartiene il lexotan ed il valium, può essere utile in fase acuta, durante l'attacco, ma non risolve il problema.
In tal senso si utilizzano altre classi di farmaci, pertanto il consiglio che Le posso dare è di rivolgersi ad uno psichiatra per avere una diagnosi precisa ed una eventuale terapia idonea al Suo caso.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2]  
Dr. Giovanni Ronzani

28% attività
16% attualità
16% socialità
MORLUPO (RM)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2006
Gentile utente,
da quanto riportato, il caso appare meritevole di adeguato trattamento farmacologico, eventualmente associato a sedute di psicoterapia. I farmaci ansiolitici che ha assunto , possono risolvere la fase acuta, ma raramente sono risolutivi del tutto.
Cordiali Saluti

dr Giovanni Ronzani